Chi si ama va in vacanza a Courmayeur

89
vacanze romantiche courmayeur

Una delle mete più romantiche per celebrare la festa degli innamorati è sicuramente Courmayeur: non per niente il patrono invernale di questo delizioso paese ai piedi del Monte Bianco è proprio San Valentino. Ma c’è più di un motivo per organizzare un long weekend a Courmayeur proprio a febbraio.

SHOPPING TRENDY E CUCINA GOURMET

A febbraio le giornate cominciano ad allungarsi e il paese è illuminato da i primi raggi di sole della primavera che si avvicina. In questa cornice perfetta Courmayeur festeggia il giorno degli innamorati e ospita nelle strade del delizioso centro storico sfilate folkloristiche, degustazioni di dolci e vin brulé. In via Roma, il corso principale, è bello passeggiare abbracciati curiosando nelle vetrine dei negozi che, tra griffe fashion e botteghe artigiane, offrono molte tentazioni di shopping trendy. E per chi sceglie di passare una breve vacanza a Courmayeur non mancano nemmeno le tentazioni gourmet.

Proprio in via Roma, all’interno del Grand Hotel Royal e Golf, si può assaggiare la cucina stellata del ristorante una stella Michelin Petit Royal. Romanticismo assicurato allo Chalet Proment. Qui il mix vincente è composto dalla cucina ottima della tradizione, dall’ambiente intimo e caldo e dallo scenario suggestivo delle cime granitiche delle Grandes Jorasses che sovrastano la Val Ferret. Le coppie sportive, invece, non possono perdersi l’emozione di un’escursione notturna in motoslitta con cena al Rifugio Maison Vieille e rientro sugli sci insieme alla guida.

IN PARADISO CON I RACCHETTONI

Chi organizza una vacanza a Courmayeur non può perdere l’occasione di fare una gita nella vicina Val Ferret, valle laterale famosa per la sua natura incontaminata ricca di fauna, porta d’accesso incantevole alla Svizzera con vista sulle Grandes Jorasses, sulla catena del Monte Bianco e sul Col Ferret. Qui ci sono tanti sentieri, una pista ciclabile, uno splendido percorso per racchette da neve che conduce in quota fino al Rifugio Bonatti a 2 mila metri di altezza, da dove si gode di una straordinaria vista sul massiccio del Bianco.

TOCCARE IL CIELO CON UN DITO

Andare in vacanza a Courmayeur significa poter vedere l’ottava meraviglia del mondo. Sì perché è così che chiamano le nuove funivie. Effettivamente la Skyway Monte Bianco, la modernissima funivia che da Courmayeur (Pontal d’Entrèves, 1.500 m) porta a Punta Helbronner (3.466 m), è una meraviglia architettonica su cui vale la pena di fare un giro, emozionante e romantico al tempo stesso. In pochi minuti ci si arrampica in vetta al massiccio del Monte Bianco dove, da una suggestiva terrazza circolare, si gode di un panorama mozzafiato sulla vallata e le sue cime. Al piano poi si può visitare la mostra dei cristalli del Monte Bianco e mangiare al ristorante self service. Il bello del viaggio però non è solo l’arrivo, ma il percorso stesso: le cabine di vetro della funivia infatti ruotano su loro stesse e regalano una vista unica a 360 gradi lungo tutto il percorso che copre circa 2.200 metri di dislivello.

TERME, RELAX E BOLLICINE

Il rito dell’aperitivo da sempre inaugura la movida ed è un must di una vacanza a Courmayeur. Dopo una giornata sulla neve è d’obbligo ordinare un Blanc de Morgez et de la Salle o uno Spritz e sorseggiarlo con calma mentre si decide il ristorante dove cenare. Per rendere indimenticabile il giorno di San Valentino, però, ci si può allontanare dalle piste e dalla folla per immergersi nel clima di completo relax delle acque termali. Alle Terme Pré Saint Didier, per esempio, ci si gode l’aperitivo degli innamorati a base di stuzzichini e bollicine, immersi in un percorso sensoriale tra i vapori delle vasche idromassaggio e le saune profumate.

UN BACIO CHE È DIVENTATO STORIA

Forte Bard ospita sempre mostre interessanti. Fino al 1° maggio 2017, espone gli scatti di un grandissimo fotografo del Novecento: Robert Doisneau. Tutti lo conoscono per la foto stupenda del “Bacio davanti all’Hotel De Ville” del 1950. E i suoi scatti più suggestivi, a partire proprio da quello così romantico e famoso da diventare un’icona della sua produzione, hanno in comune Parigi. È lei infatti la città che Doisneau ha più amato e immortalato regalando uno splendido affresco della società francese del Novecento. Icônes, la mostra allestita a Forte Bard, presenta una selezione di foto realizzate dall’artista francese nel corso della sua carriera, al centro come sempre ci sono le coppie di innamorati, i bambini e le emozioni umane colte nei momenti della vita di tutti i giorni. Una tappa da segnare in agenda se si programma una vacanza o anche solo un weekend a Courmayeur.

SHARE
Previous articleLe Capitali europee più belle da visitare assolutamente
Next articlePianificare un viaggio: meglio far da sé o affidarsi a un’agenzia?