Cosa vedere a Bologna in un giorno: la Guida Completa

216
Cosa-vedere-a-Bologna

Cosa vedere a Bologna in un solo giorno? Come abbiamo già visto nella Guida Completa su Bologna, per visitare la città non avrete bisogno di spostarvi in auto, e nemmeno con i mezzi pubblici se non per arrivare dal vostro albergo al centro storico. Bologna infatti racchiude la maggior parte dei suoi tesori e delle sue bellezze nella parte più antica: una volta arrivati in centro potrete iniziare la vostra visita a piedi, passeggiando con calma sotto ai portici della città e godendovi ogni più piccolo dettaglio nascosto che Bologna ha da regalarvi. 

Un aspetto che non influenza troppo le visite in questa città è la pioggia: se non avete controllato il meteo Bologna prima di partire e la sfortuna ha voluto che iniziasse a piovere, beh sappiate che non c’è da preoccuparsi troppo perchè l’ombrello non vi sarebbe servito comunque. A Bologna infatti troverete portici praticamente ovunque: vi basterà ripararvi sotto ad essi per non bagnarvi e godervi ugualmente la vostra giornata!

Cosa vedere a Bologna in un giorno

Vi state chiedendo cosa vedere a Bologna in un solo giorno? Non preoccupatevi: anche se la città è grande e le cose da ammirare sono parecchie, una giornata può essere più che sufficiente per scoprire Bologna e godersi la visita in tutta tranquillità! La maggior parte delle attrazioni e dei monumenti si trovano infatti nel centro storico, quindi vi basterà seguire la nostra guida per riuscire ad ammirare tutte le cose più importanti e non perdere tempo inutilmente. 

Cosa vedere a Bologna in un giorno quindi? Il tour che vi proponiamo oggi parte dalla Stazione Centrale, facile da raggiungere e molto vicina al centro storico della città. Da qui, percorreremo via Indipendenza fino ad arrivare in Piazza Maggiore, quindi faremo un salto al Quadrilatero per immergerci nell’atmosfera del mercato  e saliremo sulla Torre degli Asinelli, uno dei simboli della città. Andremo poi ad ammirare Piazza Santo Stefano, conosciuta anche come la Piazza delle Sette Chiese. 

Nel corso della visita, attraverseremo alcuni punti davvero curiosi: si tratta di alcuni dei 7 segreti di Bologna, fenomeni particolari che generalmente attirano le simpatie dei turisti. 

Prima Tappa: la Montagnola e via Indipendenza

Il punto di partenza del nostro tour su Cosa vedere a Bologna in un giorno è la Stazione Centrale: esattamente di fronte ad essa potrete scorgere il Parco della Montagnola, in cui tutti i fine settimana viene allestito un mercato all’interno del quale è possibile trovare moltissime cose a prezzo stracciato. Se notate movimento in zona Montagnola provate a fare un giretto: vi porterà via poco tempo e si tratta di una delle cose tipiche della città. Iniziate quindi a percorrere via Indipendenza, il vialone lunghissimo e diritto che non avrete difficoltà a vedere. Passerete davanti a moltissimi negozi, e anche al Teatro Arena del Sole, con le statue sul tetto: percorrete con calma via Indipendenza e approfittatene per ammirare tutti gli edifici che vi circondano. 

Tappa 2: Piazza Maggiore

Una volta arrivati in fondo a Via Indipendenza vi ritroverete in Piazza del Nettuno, riconoscibile immediatamente per via della fontana con l’imponente statua del Nettuno, appunto. Fermatevi un attimo ad ammirare quest’opera scultorea del Giambologna e approfittatene per guardarla dalla cosiddetta “prospettiva della vergogna”: siamo in presenza del primo segreto della città, ma ve li sveleremo solo alla fine. Superando la statua vi ritroverete in Piazza Maggiore, il fulcro della città. La prima cosa che noterete sarà la Basilica di San Petronio, con la sua facciata lasciata incompleta prima per mancanza di finanziamenti e successivamente come scelta estetica. Vi consiglio di visitare la Basilica anche all’interno: potrete ammirare la più lunga meridiana del mondo in un luogo chiuso e l’organo più antico d’Italia. 

Di fronte alla Basilica, potrete poi ammirare il Palazzo del Podestà, che risale al 1200. Qui troverete un altro segreto di Bologna: sotto la torre dell’Arengo, ma anche questo ve lo sveleremo alla fine!

Terza Tappa: il Quadrilatero e la Torre degli Asinelli

A questo punto, visto che si sarà avvicinata l’ora di pranzare, vi consiglio di fare un salto al Quadrilatero, ossia l’antico mercato che si snoda per i vicoletti del centro, a pochi passi da Piazza Maggiore. Qui troverete moltissime bancarelle caratteristiche, potrete entrare in contatto diretto con la cultura ed il folklore bolognesi e fermarvi a mangiare qualcosa di veloce in una trattoria oppure prendere qualche prodotto tipico da gustare al volo! Non perdete troppo tempo, perchè c’è ancora molto da vedere a Bologna! 

Dopo il giretto al Quadrilatero, vi consiglio di salire sulla Torre degli Asinelli: si tratta della torre pendente più alta d’Italia, alta 97,20 metri. Per arrivare in cima alla torre, dovrete acquistare il biglietto al costo di 3 euro e salire 498 gradini: lo spettacolo che vi attende però vi ripagherà della fatica perchè potrete ammirare Bologna dall’alto e godervi un panorama davvero magnifico!

Quarta Tappa: Piazza Santo Stefano

Dalla Torre degli Asinelli, imboccate Via Castiglione e quindi Via Farini: in 5 minuti di passeggiata arriverete in Piazza Santo Stefano, chiamata anche la “Piazza dell Sette Chiese”. Non aspettatevi però di trovare veramente 7 Chiese: oggi l’unica che potete ammirare in tutto il suo splendore caratteristico è quella di Santo Stefano, ma vi consiglio di visitarla anche all’interno perchè è davvero molto interessante. 

I segreti di Bologna

Bene, adesso è arrivato il momento di svelarvi i segreti di Bologna che potrete scoprire durante il vostro tour. Vi stavate chiedendo cosa vedere a Bologna: bene, per quanto riguarda i monumenti direi che ci siamo, ma se volete davvero vivere la città nel suo complesso, fate attenzione a questi piccoli segreti e vi divertirete moltissimo! 

Prima di tutto, la Statua del Nettuno (ricordate? L’abbiamo vista nella Seconda Tappa) se osservata da una determinata prospettiva, presenta una particolarità divertente: il dito del Nettuno sembra infatti un fallo in erezione! 

Un altro segreto potrete ammirarlo in via Piella: ad un certo punto noterete una finestrella e guardandoci dentro vi sembrerà di avere davanti uno scorcio di Venezia!

Infine, sotto alla torre dell’Arengo del Palazzo Podestà, sicuramente troverete delle persone intente a sussurrare e ridere: questo perchè, per un bizzarro effetto acustico, è possibile sentirsi da un lato all’altro della volta!

Visitare Bologna: leggi la Guida Completa!