Cosa vedere a Parigi in 3 giorni

223
cosa-vedere-a-parigi

Parigi è una città davvero immensa e dispersiva: pretendere di visitarla tutta in soli 3 giorni è davvero troppo, ma questo non significa che non la si possa godere anche se si ha poco tempo a disposizione! Come sempre, quando non si hanno molti giorni per visitare una città grande e ricca di attrazioni come Parigi, conviene programmare bene i propri spostamenti, decidere a quali monumenti o musei dedicare ogni giornata e organizzarsi al massimo per evitare di perdere tempo inutilmente e stancarsi più del dovuto. 

Se vi state chiedendo cosa vedere a Parigi in 3 giorni, vi proponiamo un tour della Capitale che vi permetterà di non perdere le attrazioni più importanti e famose: naturalmente potrete poi modificare il vostro programma in base ai vostri interessi personali, ma almeno avrete un’idea di come impiegare il tempo e programmare gli spostamenti senza impazzire o arrivare a fine giornata distrutti e nervosi. Parigi è la città dell’amore: vale la pena di godersela con tranquillità e vi assicuro che non è impossibile, anche se il tempo a disposizione è poco!

Cosa vedere a Parigi in 3 giorni

Il tour che vi proponiamo prevede diversi spostamenti con la metropolitana: le attrazioni a Parigi sono piuttosto distanti le une dalle altre e la città è talmente grande che muovendovi a piedi rischiate solo di perdere tempo ed arrivare a fine giornata distrutti. Il primo giorno del tour prevede la visita del simbolo di Parigi: la Torre Eiffel, prosegue alla scoperta di Place de la Concorde, degli Champs Elysee e dell’Arco di Trionfo e con la visita del Pompidou. Il secondo giorno sarà il turno del famosissimo Louvre e della bellissima Cattedrale di Notre Dame e termina con una cenetta nel quartiere Latino. L’ultimo e terzo giorno, per concludere in bellezza, vi proponiamo una visita al pittoresco quartiere di Montmartre con la Basilica del Sacro Cuore e il vicino quartiere a luci rosse di Pigalle. 

Visitare Parigi in 3 giorni: Primo Giorno

La Torre Eiffel: il simbolo di Parigi

Appena arrivati a Parigi il vostro sguardo sarà immediatamente catturato dal monumento simbolo della Capitale francese: la Torre Eiffel. Ovunque voi siate, per raggiungerla potete prendere la metropolitana (linee 6 e 9 fermata Trocadero – linea 8 fermata Ecole Militaire). Scendendo alla fermata Trocadero, potrete ammirare la Torre Eiffel dal ponte e raggiungerla piano piano a piedi, vedendola avvicinarsi sempre di più fino ad arrivare ai suoi piedi. Inutile dire che salire sulla Torre è sicuramente un’esperienza da fare: il panorama da lassù è formidabile, ma se volete un consiglio vi conviene prenotare i biglietti direttamente online, in modo da evitare le code che sono parecchio lunghe se capitate nel momento sbagliato. 

Il costo del biglietto intero per salire sulla Torre Eiffel varia da 17 euro (per raggiungere la sommità con l’ascensore) a 11 euro (per arrivare al secondo piano in ascensore). Se invece preferite salire le scale a piedi fino al secondo piano, il costo è di 7 euro.

Prenota subito il biglietto online sul sito ufficiale!

Dal Champ de Mars all’Arco di Trionfo

Una volta che vi sarete rifatti gli occhi con il panorama dalla Torre Eiffel, fermatevi un attimo in zona e attraversate a piedi il Champ de Mars, il giardino pubblico che la collega all’Ecole Militaire. Probabilmente vi chiederete cosa sia quel maestoso edificio: si tratta di un ampio complesso architettonico che ospita una delle più facoltose accademie militari francesi. Attraversare il parco è una bella esperienza: immersi nel verde, potrete girarvi ed ammirare la Torre Eiffel da un’altra prospettiva e fermarvi anche a fare qualche fotografia ricordo. 

A questo punto, prendete la metropolitana dalla fermata Ecole Militaire (linea 8) e scendete alla fermata Concorde che si trova a soli 4 minuti di viaggio: una volta scesi potrete ammirare Place de la Concorde, la famosa piazza con l’obelisco egiziano che è stata sede dei principali avvenimenti sociali e politici francesi. Lasciatevi circondare dall’atmosfera di questa bellissima piazza, quindi salite sulla metro 1 e scendete alla fermata Hôtel de Ville. Una visita al bellissimo museo del Pompidou è consigliatissima: il biglietto costa 14 euro e spesso ci sono mostre temporanee davvero interessanti. Terminata la visita, risalite sulla metro 1 e raggiungete l’Arco di Trionfo, altra tappa obbligatoria. 

Finita la prima giornata, potete rilassarvi lungo gli Champs Elysee in uno dei moltissimi ristorantini per tutti i gusti e per tutte le tasche: percorrere questa via la sera, con tutte le luci di negozi e ristoranti e la Torre Eiffel sullo sfondo, merita senza dubbio. 

Cosa vedere a Parigi in 3 giorni: Secondo Giorno

La visita al Louvre

Il secondo giorno a Parigi inizia con la visita al museo più importante e famoso della Capitale: il Louvre. Non illudetevi: per visitarlo tutto nei minimi dettagli una giornata intera non sarebbe sufficiente quindi preparatevi perchè dovrete fare una selezione delle sale che più vi interessano, in modo da andare subito sul sicuro ed evitare di perdere tempo. Al Louvre sono conservate opere dal valore inestimabile come la Gioconda di Leonardo, la Vergine delle Rocce, la Nike di Samotracia, la Venere di Milo, Amore e Psiche del Canova e molte, moltissime altre. All’ingresso vi verrà consegnata una mappa fatta molto bene con indicate le varie sale e l’elenco delle opere, così potrete dirigervi a colpo sicuro nelle sale che preferite. Per evitare le lunghe code, vi conviene prenotare i biglietti online: il prezzo è di 16,99 euro. 

Prenota subito online il biglietto per il Louvre!

Notre Dame e il Quartiere Latino

Una volta che avrete terminato la visita del Louvre, prendete la metropolitana (linea 1) e scendete alla fermata Hôtel de Ville: vi basterà alzare gli occhi per vedere la maestosa cattedrale gotica di Notre Dame e in meno di 10 minuti potrete raggiungerla a piedi. La cattedrale è il monumento più visitato di Parigi e trovarsi già di fronte alla sua facciata è uno spettacolo unico. Per godervi Notre Dame in tutto il suo fascino vi consiglio di salire sulle torri e visitare la galleria delle chimere: qui troverete i famosi gargouilles, diventati uno dei simboli della cattedrale e opera di Viollet-le-Duc

Una volta usciti da Notre Dame, probabilmente sarà arrivata l’ora di cena: attraversate quindi la Senna e dirigetevi a piedi verso il Quartiere Latino, che dista più o meno 400 metri. Qui troverete moltissimi ristorantini di ogni tipo: non lasciatevi abbindolare da quelli troppo turistici e godetevi la serata in questo pittoresco quartiere di Parigi. 

Cosa vedere a Parigi in 3 giorni: Terzo Giorno

Montmartre e il Sacro Cuore

L’ultimo giorno va dedicato senza dubbio ad un quartiere davvero suggestivo ed affascinante di Parigi: Montmartre. Per raggiungerlo, vi conviene prendere la metropolitana e scendere alla fermata di Anvers oppure Abbesses: da qui sarete comodi a prendere la funicolare che vi condurrà direttamente alla Basilica del Sacro Cuore. Questa in realtà è molto più bella vista dall’esterno che all’interno, ma una visita la vale comunque. A Montmartre vi ritroverete in un quartiere davvero pittoresco, con artisti di strada in ogni angolo, musicisti che suonano musiche di sottofondo e un’atmosfera davvero romantica. Dopo aver visitato la basilica del Sacro Cuore rilassatevi e fate una passeggiata per le viuzze del quartiere: immergetevi nella sua atmosfera e vi rimarrà sicuramente nella memoria. 

Poco distante da Montmartre, a meno di 1 Km di distanza, potrete raggiungere un altra zona caratteristica di Parigi: Pigalle, il quartiere a luci rosse, sede del Moulin Rouge. Qui troverete moltissimi negozi e sexy shop e potrete fermarvi a cena per trascorrere una serata diversa e comunque molto caratteristica. In alternativa, saltate la visita a Pigalle e tornate nell’Ile de la Citè per una cenetta romantica. 

Visitare Parigi: leggi la Guida Completa!