Cosa vedere a Pisa in un giorno: la Guida Completa

164
Cosa-vedere-a-Pisa

Come abbiamo visto nella Guida Completa su Pisa, questa città può essere visitata senza problemi a piedi: la maggior parte delle cose da vedere a Pisa si trovano infatti nel centro storico e sul vicino lungarno, quindi non avrete bisogno di alcun mezzo di trasporto per spostarvi da un luogo all’altro. Se avete a disposizione solo una giornata e vi state chiedendo cosa vedere a Pisa in così poco tempo, non preoccupatevi: vi basterà organizzarvi al meglio e seguire i nostri suggerimenti per riuscire ad ammirare le cose più interessanti e importanti della città, senza impazzire o stancarvi troppo. 

Cosa vedere a Pisa in un giorno? Vi proponiamo un tour della città che vi permetterà di scoprire tutti i monumenti, i palazzi e le piazze imperdibili senza inutili perdite di tempo e senza stancarvi eccessivamente: se seguirete i nostri consigli potrete scoprire tutto il fascino di questa meravigliosa città e assaporarlo fino in fondo!

Cosa vedere a Pisa in un giorno

Cosa vedere a Pisa in un solo giorno? Il tour che vi proponiamo parte naturalmente dal famosissimo Campo dei Miracoli, in cui potrete ammirare la Torre di Pisa, il Duomo, il Battistero e il Camposanto. Da qui ci sposteremo poi, con una breve passeggiata, in Piazza dei Cavalieri, sulla quale si affacciano il Palazzo dell’Orologio con la Torre della Fame e la Chiesa di Santo Stefano dei Cavalieri. Dopo altri 5 minuti di passeggiata, potrete quindi raggiungere uno dei quartieri più caratteristici della città: Borgo Stretto, in cui potrete ammirare le altre due torri pendenti di Pisa, rispettivamente annesse alla chiesa di San Nicola e a quella di San Michele degli Scalzi. 

Per terminare la visita della città in bellezza, infine, ci dirigeremo verso il lungarno mediceo: qui si trovano alcuni palazzi bellissimi come appunto Palazzo de’ Medici e Palazzo Toscanelli, ma anche la Chiesa di San Matteo in Soarta. In serata, quindi, potrete fermarvi in questa zona per un aperitivo al tramonto e una cenetta tipica toscana. 

Prima Tappa: Piazza dei Miracoli

Campo dei Miracoli è senza dubbio la piazza simbolo di Pisa: immensa la visuale che si aprirà davanti ai vostri occhi e meravigliose le architetture che potrete immediatamente ammirare appena giunti in questa piazza-giardino. La prima cosa che attirerà la vostra attenzione, ovviamente, sarà la Torre di Pisa: potete scegliere di salire i 294 scalini per arrivare alla sommità e godervi il panorama dall’alto. Il costo del biglietto per la salita a piedi (l’unica alternativa) è di 18 euro, ma vi conviene prenotarlo con un certo anticipo perchè rischiate di non trovare posto e dover aspettare parecchio tempo anche perchè sulla torre possono salire non più di 40 persone alla volta. 

Una volta scesi dalla torre, non potrete certo rimanere indifferenti alla vista del Duomo di Pisa, un vero e proprio capolavoro del romanico pisano: vi consiglio di non fermarvi ad ammirare la basilica solo dall’esterno ma di entrare e godervi lo spettacolo che vi attende all’interno, anche perchè l’ingresso è completamente gratuito. 

Usciti dal Duomo, vi rimangono ancora alcune cose da ammirare in Piazza dei Miracoli: il Battistero di San Giovanni, ad esempio, che si presenta in tutto il suo splendore, racchiude in sè un meraviglioso fonte battesimale e accanto all’altare il pulpito realizzato da Nicola Pisano nel 1260, da non perdere. L’ingresso al battistero di San Giovanni ha un costo di 5 euro e vi consiglio di approfittarne perchè ne vale la pena. 

Per concludere la visita di Piazza dei Miracoli, vi consiglio di fare un salto anche al Camposanto, che chiude il lato nord della piazza. Si tratta di una grandissima costruzione monumentale che vale la pena di visitare: potete acquistare un biglietto unico a tariffa agevolata valido per 2 monumenti (quindi per il Camposanto e per il Battistero) al prezzo di 7 euro. 

Seconda Tappa: Piazza dei Cavalieri

In meno di 10 minuti a piedi, partendo da Piazza dei Miracoli, potrete raggiungere Piazza dei Cavalieri, sulla quale si affaccia il Palazzo dell’Orologio con la famosa Torre della Fame, soprannominata così per via della leggenda del Conte Ugolino della Gherardesca, di cui parla anche Dante nella Divina Commedia. Si narra che il conte, condannato a morire di fame insieme ai figli e ai nipoti, sia diventato cannibale e abbia divorato la prole per sopravvivere. Da quest’anno è possibile visitare il polo museale che è stato creato all’interno della torre e scoprire tutta la storia affascinante del Conte Ugolino. 

Sulla Piazza dei Cavalieri, si affacciano inoltre il Palazzo della Carovana e la Chiesa di Santo Stefano dei Cavalieri, che merita una visita veloce. 

Terza Tappa: Borgo Stretto e il lungarno mediceo

Da Piazza dei Cavalieri, con una brevissima passeggiata di 3 minuti, potrete raggiungere un quartiere molto caratteristico di Pisa, che nasconde le altre 2 torri pendenti: Borgo Stretto. Qui potrete ammirare la Chiesa di San Nicola e la Chiesa di San Michele degli Scalzi, con le rispettive torri inclinate. Da qui, proseguendo verso Piazza Garibaldi, arriverete sul lungarno mediceo: godetevi il panorama e approfittatene per ammirare il Palazzo De’Medici e Palazzo Toscanelli.

A questo punto potete rilassarvi e prendere un aperitivo: al tramonto il lungarno è una meraviglia e ci sono diversi localini caratteristici. Approfittatene per una cenetta tipica, ripensando alla bellissima giornata appena trascorsa. Cosa vedere a Pisa in un giorno? Quello che avete ammirato non potevate certo perdervelo!  

Visitare Pisa: leggi la Guida Completa!