Cosa vedere a Vienna in 3 giorni: il Tour Completo

186
Cosa-vedere-a-Vienna

Cosa vedere a Vienna in 3 giorni? Come abbiamo visto nella Guida Completa di Vienna, la capitale austriaca è davvero ricchissima di monumenti e di opere d’arte da ammirare quindi per visitarla come si deve avrete bisogno di almeno 3 giorni. Potrete così scoprire le meraviglie dell’epoca imperiale, lasciarvi incantare dai lussuosi palazzi e dalle meravigliose chiese e fare anche un salto al Prater, il famosissimo parco che si trova appena fuori dal centro storico. Per poter cogliere appieno tutto il fascino di Vienna, è importante non affannarsi: quando si ha poco tempo a disposizione si tende sempre ad esagerare e programmare visite troppo ravvicinate. 

Il tour su cosa vedere a Vienna in 3 giorni che vi proponiamo è strutturato e studiato proprio per riuscire ad ammirare i monumenti e le attrazioni più interessanti ed imperdibili, senza tuttavia impazzire e stancarvi in modo eccessivo. Potrete anzi fermarvi a pranzare e cenare nei posticini più tipici, rilassarvi e fare shopping al Grabern, senza rinunciare naturalmente alle visite più importanti e quasi obbligatorie se vi trovate a Vienna!

Cosa vedere a Vienna in 3 giorni: il tour

Primo giorno: la Vienna imperiale

Nel tour che vi proponiamo oggi per rispondere alla domanda “Cosa vedere a Vienna in 3 giorni” dedicheremo la prima giornata alla Vienna imperiale: partiremo da uno dei simboli della capitale ossia, ossia dalla Cattedrale di Stephansdom. Andremo poi a vedere un’altra chiesa interessante (St. Peter Kirsche), quindi passeremo per il Graben, la zona dello shopping, ricca di negozi e ristoranti e concluderemo la nostra prima giornata di visite con l’Hofbourg.

Prima Tappa: Stephansdom

La Cattedrale di Santo Stefano, come abbiamo detto, è il simbolo della città: Stephansdom fu costruita inizialmente nel XII secolo in stile romanico, ma in seguito ad un incendio non rimase più nulla e fu ricostruita interamente in stile gotico su commissione del Duco d’Asburgo Rodolfo IV, nel 1359. Restaurata nel 1900 a seguito di un altro terremoto, oggi questa chiesa rimane il monumento più visitato di tutta l’Austria. Naturalmente, fermatevi pure ad ammirare la facciata ma entrate: solo in questo modo potrete cogliere lo splendore del Duomo! L’ingresso per visitare la Stephansdom è gratuito, ma vi suggerisco di salire anche sul campanile: il costo è di 4,50 euro ma il panorama che vi attende li vale proprio tutti, fino all’ultimo centesimo! 

Seconda Tappa: il Graben e Peterskirche

Dopo aver visitato il Duomo, potete iniziare ad imboccare il Graben, la famosa via dei negozi di Vienna: qui potete fare un po’ di shopping se volete, ma non perdetevi assolutamente la Peterskirche (chiesa di San Pietro). Si trova su una rientranza del Graben, a pochi passi dal Duomo e costituisce il miglior esempio di architettura barocca nella città: una visita vale proprio la pena farla (anche perchè ci passerete proprio davanti percorrendo il Graben). Fermatevi ad ammirare soprattutto gli affreschi sulla cupola, opera di Johann Michael Rottmayr

Terza Tappa: l’Hofburg

Usciti dalla Chiesa di San Pietro, imboccate Habsburgergasse: in 5 minuti di passeggiata raggiungerete l’ultimo monumento della prima giornata di visite a Vienna ossia l’Hofburg. Vi sembra ancora presto e pensate di riuscire a vedere qualcos’altro? Aspettate prima di parlare, perchè l’Hofburg merita sicuramente un bel po’ di tempo per essere visitato come si deve! Il Palazzo imperiale degli Asburgo racchiude al suo interno molti altri edifici, di stili ed epoche differenti, ma senza dubbio la parte più interessante è costituita dagli appartamenti imperiali. La visita parte del Museo di Sissi e ne ripercorre la storia, poi si prosegue con l’appartamento dell’Imperatore Francesco Giuseppe e infine a quello dell’imperatrice Elisabetta. 

Vi consiglio di acquistare il biglietto “Sissi-Ticket” che ha un costo complessivo di 28,80 euro ma vi permetterà di accedere agli appartamenti imperiali, al museo di Sissi e al museo delle argenterie di corte ma comprende anche la visita al Castello di Schonbrunn (che visiterete l’ultimo giorno del vostro tour). 

Acquista subito online il Sisi Ticket e salta la coda!

Secondo giorno: dal Belvedere al Prater

Il secondo giorno sarà dedicato a due attrazioni che si trovano un po’ fuori dal centro storico di Vienna: il palazzo del Belvedere e il Prater. Considerate che, se vi trovate in centro, per raggiungere il Belvedere dovrete prendere un autobus oppure la metropolitana e impiegherete circa 30 minuti per arrivare a destinazione. 

Il Belvedere è tra le più belle residenze estive principesche d’Europa quindi merita sicuramente una visita: rimarrete abbagliati dalla sua bellezza! Fatto edificare da Eugenio di Savoia, si trova in collina ed è costituito da 2 palazzi contrapposti, collegati tra loro da un immenso giardino alla francese. Nel Belvedere Inferiore vengono solitamente ospitate mostre temporanee, mentre in quello superiore troverete collezioni d’arte meravigliose. Da non perdere assolutamente la sezione dedicata a Klimt, dove è custodito il famosissimo Bacio. 

Terminata la visita al Belvedere dovrete prendere nuovamente i mezzi pubblici per raggiungere il Prater: l’immenso parco di Vienna, famoso in tutto il mondo, che ospita impianti sportivi e un luna park permanente. Se viaggiate con dei bambini, il Prater sarà sicuramente la cosa che non dimenticheranno facilmente! Al Prater vi consiglio di salire sulla ruota panoramica: da qui potrete ammirare un panorama davvero meraviglioso di Vienna e vi assicuro che ne vale davvero la pena!

Terzo Giorno: il Castello di Schonbrunn

Il terzo giorno del nostro tour Cosa vedere a Vienna in 3 giorni sarà dedicato interamente al Castello di Schonbrunn, la residenza estiva degli Asburgo. Vi ricordo che se avete già acquistato il Biglietto Sisi-Ticket al Belvedere potrete visitare il Castello di Schonbrunn senza spendere un euro perchè è compreso nel biglietto. Per visitare gli appartamenti imperiali vi servirà un po’ di tempo, quindi prendetevelo tutto perchè avrete l’intera giornata per ammirare questa meraviglia viennese! 

Dopo aver visitato l’interno del Castello, fate un giro nel parco che si trova sul retro e rilassatevi, ma non perdetevi il panorama dalla terrazza della Gloriette: qui potrete salutare per l’ultima volta questa meravigliosa città e ammirarla dall’alto in tutto il suo splendore. 

Visitare Vienna: leggi la Guida Completa!