In viaggio con Bacco a degustare i migliori vini italiani 2014

271

come-scegliere-un-buon-vino-rosso_00d519e3e24962393adfee6b60a99284La vendemmia è ormai finita e quest’anno, a causa del maltempo, in Italia non è andata proprio benissimo ai viticoltori di tutte le regioni: la produzione di vino, infatti, si prospetta la peggiore e tra le più scarse del dopoguerra e l’Italia rischia quest’anno di perdere il primato mondiale a vantaggio della vicina Francia. Nonostante però il dato non troppo felice di quest’annata, la nostra meravigliosa Penisola non smette di essere tra le principali produttrici di vini sublimi, e vale la pena dare un’occhiata alla classifica delle 10 migliori produzioni italiane.

Se avete in programma una gita fuori porta, sicuramente non potrà mancare durante le vostre tappe nei ristoranti un buon bicchiere di vino: vediamo allora insieme quali sono le 10 migliori produzioni secondo le sei grandi guide de L’Espresso, il Gambero Rosso, Touring Club-Vinibuoni d’Italia, Bibenda-Ais, Veronesi e Slow Food-Slowine!

Se vi capita di passare per la Toscana, una degustazione di vini è quasi d’obbligo, anche perchè tra le moltissime varietà dal gusto intenso e corposo troviamo il miglior vino italiano: il Brunello di Montalcino Riserva Tenuta Greppo 2007, dell’azienda Biondi Santi. Dal profumo intenso con sentori di vaniglia e rosa appassita, questo vino è invecchiato di 70-80 anni e rappresenta un’eccellenza tutta italiana. Ma nella regione dei colli e del tartufo potete degustare diversi altri vini speciali, che rientrano nella classifica dei 10 migliori d’Italia: il Brunello di Montalcino Riserva 2007 dell’azienda Poggio di Sotto, il Caberlot 2010 dell’azienda Il Carnasciale, un ottimo Toscana Rosso Cepparello 2010 dell’azienda Isole e Olena e un Bolgheri Sassicaia 2010 dell’azienda San Guido. Un bel tagliere di salumi e un buon bicchiere di vino rosso sicuramente renderanno la vostra gita fuori porta indimenticabile in una regione come la Toscana!

Spostandoci invece verso sud troviamo un meritato secondo posto per il Primitivo di Manduria Es 2011 dell’azienda Gianfranco Fino, in Puglia, mentre sempre sul podio abbiamo un ottimo Verdicchio dei Castelli di Jesi Classico Riserva Villa Bucci 2010 dell’azienda Bucci, nelle Marche.

Anche in Veneto i vini sono tra i migliori della Penisola, e infatti nella classifica troviamo il meraviglioso Amarone della Valpolicella Classico 2006 dell’azienda Bertani: il vino più recente e nel contempo più conosciuto del veronese occupa infatti un meritatissimo quinto posto.

Gli ultimi due posti, ma sempre all’interno della classifica dei migliori vini italiani, sono occupati dall’eccellente Barolo Villero Riserva 2006 dell’azienda Vietti, in Piemonte e da un Valtellina Sfursat Fruttaio Ca’ Rizzieri 2009 dell’azienda Aldo Rainoldi, perla della Lombardia.

Nonostante l’annata sfortunata, quindi, la nostra Penisola ha nel suo grembo dei vini eccellenti, che attendono solo di essere apprezzati dai visitatori: prodotti tipici di fama mondiale regalati dalla terra e dal sole mediterranei.