La mia esperienza con BlaBlaCar: consigliato!

232

bla-bla-carIl costo del carburante inizia ad incidere un po’ troppo sui vostri viaggi? Siete stanchi, ogni volta che dovete partire anche per tratte brevi, di dover fare i conti e calcolare quanto dovreste spendere tra benzina e pedaggi autostradali? Allora vi consiglio di provare BlaBlaCar: il portale che finalmente ha semplificato la vita delle persone in viaggio! Ancora non lo conoscete? Ve ne ho già parlato in un recente articolo (se ve lo siete persi lo potete trovare qui) ma oggi ho deciso di raccontarvi la mia esperienza personale, visto che di recente ho avuto modo di provare questo nuovo metodo  e più sicuro metodo di fare “autostop”!

Innanzitutto, vi ricordo che BlaBlaCar è un portale che mette in contatto persone provenienti da tutt’Italia: coloro che devono affrontare un viaggio in automobile e hanno posti liberi in macchina, possono condividerlo sul portale, in modo da poter dare un passaggio a tutti coloro che vanno nella stessa direzione e dividere le spese per il viaggio! Vi assicuro che è un metodo semplice e veloce per risparmiare parecchio, quindi vale la pena darci un’occhiata!

A me è capitato di rivolgermi a BlaBlaCar di recente perchè dovevo andare da Milano a Trento: ho pensato che sarebbe stato decisamente più veloce, agile ed economico provare a rivolgermi al portale, e ammetto che è stato proprio così! In brevissimo tempo sono riuscita a trovare più di una persona disponibili ad offrire un passaggio nella mia direzione, ho subito lasciato loro un messaggio e mi sono accordata tramite la casella di posta del portale su orario e dettagli.

Vi chiedete quanto vi costerà? Facile: ogni “autista” è tenuto a mettere in evidenza sul portale la tariffa di viaggio, in modo che non ci siano sorprese di alcun tipo! La mia esperienza? Ho trovato persone molto simpatiche e gentili, con cui ho scambiato quattro chiacchiere per ammazzare il tempo e sono arrivata a destinazione senza alcun problema, risparmiando e rimanendo comoda in automobile! Personalmente, non potrei non consigliarvi questa soluzione!

SHARE
Previous articleBooking.com: conviene davvero prenotare online?
Next articleSalone del Mobile 2015: ecco l’app per orientarsi tra le varie iniziative