Monet Torino: la mostra apre il 2 ottobre

196
Régates

Régates

Per gli appassionati d’arte e non solo questo è un periodo decisamente stimolante: abbiamo già parlato delle mostre che interessano alcune città d’Italia in particolare, ma ancora non abbiamo avuto l’occasione di parlare di una chicca che a partire dal 2 ottobre sarà visibile a Torino, ossia la collezione dei quadri di Monet.

La mostra di Monet Torino aprirà i propri battenti al pubblico proprio il 2 ottobre, e fino al 31 gennaio 2016 sarà visitabile presso la Galleria d’Arte Moderna di Torino: è un’occasione più unica che rara, visto che si tratta della collezione che arriva direttamente dal Musèe d’Orsay di Parigi. Quaranta capolavori di inestimabile valore, appartenenti all’artista che può essere definito il padre dell’impressionismo, tra cui figurano diverse opere mai presentate in Italia come il grande frammento centrale de “Le dèjeuner sur l’herbe“, opera che rappresenta il passaggio cruciale di Monet verso quello che sarebbe diventato il suo stile pittorico prevalente: l’impressionismo appunto.

Tra le altre opere ancora non presentate in Italia, la mostra di Monet Torino espone anche dipinti come “Les Dinsons” , “L’Eglise de Vetheuil”, “Les Villas à Bordighera” , “Le Mont Kolsaas en Norvège” e molte altre! Di certo se siete appassionati di arte non potete perdervi questa interessantissima mostra: il tempo a disposizione non è moltissimo quindi approfittatene subito per essere sicuri di non lasciarvi scappare questa opportunità!

La mostra è stata organizzata grazie alla collaborazione tra la Città di Torino e il museo d’Orsay parigino e rappresenta un grande momento per il GAM perchè si attendono moltissimi visitatori. Per saperne di più sugli orari di apertura del GAM di Torino o sui prezzi dei biglietti per vedere la mostra di Monet Torino, vi consiglio di visitare il sito web ufficiale.

Che aspettate? Torino è anche una città dal fascino interminabile: potete anche approfittarne per fare una gita fuori porta e ammirare le meraviglie di questa città!

 

 

 

SHARE
Previous articleMostra Giotto Milano: a Palazzo Reale i capolavori dell’artista
Next articleSoluzioni di pernottamento Roma