Speciale Expo Milano 2015: i padiglioni di Brasile e Argentina

243

expo milano 2015 brasileContinua l’approfondimento su Expo Milano 2015: nello scorso articolo vi ho parlato dei padiglioni di Italia e Francia (se vi siete persi l’articolo lo trovate qui) e questa volta è il turno di Brasile e Argentina, due Paesi che hanno saputo interpretare il tema dell’Expo Milano 2015 in modo singolare e davvero interessante, intregrandolo in alcuni casi con la loro situazione socio-politica.

L’ARGENTINA ALL’EXPO MILANO 2015: L’ARGENTINA TI NUTRE

Con il tema “L’Argentina ti nutre” il Paese esprime in pieno le proprie politiche nazionali, sottolineando in particolare 4 focus: “L’Argentina nutre i suoi cittadini” (concentrata sul tema della sicurezza alimentare raggiunta attraverso le politiche di sviluppo economico degli ultimi 10 anni), “L’ Argentina nutre il mondo” (concentrata sulla vastità di materie prime prodotte dalla terra argentina, che esporta in tutto il mondo), “L’Argentina nutre la conoscenza” (concentrata sulle innovazioni sostenibili e inclusive del Paese, che promuovono lo sviluppo tecnologico e scientifico) e infine “L’Argentina nutre il dibattito” (rivolto ai paradigmi globali e socio-politici).

IL BRASILE ALL’EXPO MILANO 2015: SFAMARE IL MONDO CON SOLUZIONI

Il Brasile è tra i più grandi produttori agricoli di tutto il mondo, ma non è solo questo: il Paese vuole mostrare la propria forza anche a livello di ricerca e sviluppo tecnologico, e lo fa in un modo davvero sorprendente all’Expo Milano 2015!

Il cuore pulsante del Padiglione del Brasile è infatti una “rete interattiva”, che collega i tre piani della struttura: camminando sulla rete, sospesa in alto, i visitatori hanno la possibilità di interagire con l’ambiente circostante. Dei sensori, infatti, rilevano i movimenti della gente e trasferiscono impulsi che modificano il suono e la luce.
Entrambi i padiglioni sono interessanti: se quello dell’Argentina si concentra maggiormente sui fattori socio-politici strettamente connessi al tema di Expo Milano 2015, quello del Brasile vuole sorprendere, vuole mostrare a tutto il mondo la propria forza scientifica e tecnologica.
SHARE
Previous articleGuida Spiagge Italia: le più belle del Cilento secondo la classifica di GreenMe
Next articleSpa Milano: ecco alcuni centri benessere nella città dell’Expo 2015