Visitare Milano in 1 giorno

405
visitare-milano-in-1-giorno

Non sempre si programma un soggiorno a Milano: spesso e volentieri capita di trovarsi in città solo di passaggio e di non avere tanto tempo a disposizione. Milano attrae persone da tutta Italia e dal mondo, non solo per il suo patrimonio architettonico e artistico, ma anche perchè stiamo parlando della Capitale italiana della moda, di un’area metropolitana ricca di stimoli, del centro nevralgico dell’economia della Penisola. Una gita a Milano deve sicuramente essere volta alla scoperta dei più importanti monumenti, ma non solo: questa città deve essere respirata per essere compresa; non si possono tralasciare le svariate culture che la popolano, i locali più alla moda, i negozi e le boutique.

Ad ogni modo, se avete solamente un giorno per visitare Milano, potrete vivere tutto questo e molto di più: nel quartiere del centro troverete già moltissimi stimoli ed attrattive quindi oggi vi proponiamo un tour per visitare Milano in 1 giorno senza dovervi spostare con i mezzi di trasporto. Potrete andare da un luogo all’altro a piedi, naturalmente munendovi di scarpe comode e di voglia di camminare!

Visitare Milano in 1 giorno: dal Duomo ai Navigli

Il tour per visitare Milano in 1 giorno che vi proponiamo parte dal monumento simbolo della città: il Duomo, per arrivare ad uno dei quartieri più caratteristici e suggestivi: i Navigli. Queste due tappe distano poco più di 2 Km quindi non dovrete fare una scarpinata perchè durante la vostra passeggiata vi fermerete più volte ad ammirare le altre bellezze del centro di Milano.

Tappa 1: il Duomo di Milano e la Piazza

Per arrivare in Piazza Duomo, potete prendere la metropolitana (linea rossa M1 o gialla M3) oppure un tram (linea 15 fermata Piazza Fontana, linee 2 e 14 fermata Via Torino, linee 16,24 e 27 fermata Via Mazzini). Una volta arrivati nella Piazza vi ritroverete davanti lo spettacolo del Duomo: la sua imponenza vi lascerà a bocca aperta, pensate che si tratta della terza chiesa cattolica più grande del mondo, superata solo dalla basilica di San Pietro e dalla Cattedrale di Siviglia. Il Duomo vale sicuramente una visita anche all’interno, ma vi consiglio di cercare la biglietteria che si trova sul lato sinistro: pagando 9 euro (prezzo intero) potrete salire sulle terrazze e con 4 euro in più utilizzare l’ascensore. Lo spettacolo che vi attende, circondati dalle guglie, è incredibile e fidatevi: ne vale davvero la pena!

Usciti dal Duomo, potete fare un giretto in esplorazione della Piazza che lo ospita: al centro della piazza potrete ammirare il monumento equestre di Vittorio Emanuele, mentre sul lato sinistro la meravigliosa Galleria che conduce a Piazza della Scala.

Tappa 2: Galleria Vittorio Emanuele II

Direttamente da Piazza Duomo, sulla sinistra, potrete accedere a Galleria Vittorio Emanuele II, un altro dei luoghi simbolo della città: si tratta di una galleria a forma di croce che conduce direttamente a Piazza della Scala, ricca di bar, ristoranti, negozi e con una curiosità in più. Quando sarete al centro della Galleria, noterete un mosaico sotto i vostri piedi raffigurante un toro: diverse persone si fermano proprio in questo punto esatto per fare un rito scaramantico ossia puntare il tallone sul toro e fare 3 giri su se stessi.

Tappa 3: il Teatro Alla Scala

Attraversando la Galleria Vittorio Emanuele II vi ritroverete in Piazza della Scala, che ospita il celebre Teatro Alla Scala: questo edificio fu inaugurato nel 1778 su volere dell’Imperatrice Maria Teresa d’Austria e deve il suo nome alla Chiesa di Santa Maria alla Scala, che fu demolita proprio per fare posto al Teatro.

Tappa 4: Il Castello Sforzesco e Parco Sempione

Tornando in Piazza del Duomo, dovrete adesso attraversare Piazza Cordusio e percorrere Via Dante: arriverete così al Castello Sforzesco, la quarta tappa del vostro itinerario. Potete scegliere voi, in base alla vostra stanchezza, se visitare uno dei moltissimi musei ospitati dal Castello Sforzesco oppure fermarvi semplicemente fuori ad ammirarlo in tutto il suo splendore. Se volete prendere fiato e riposare un po’, vi consiglio di fare due passi a Parco Sempione, che si trova proprio davanti al Castello. Anche nel parco potrete ammirare opere interessanti: il ponte delle Sirenette, i Bagni Misteriosi di De Chirico e il Monumento Equestre a Napoleone Bonaparte III. Se avete fame, vi sconsiglio di fermarvi a pranzo all’interno del parco perchè i prezzi sono alle stelle!

Tappa 5: Santa Maria delle Grazie e Cenacolo

Dichiarati Patrimonio dell’Umanità UNESCO, la Chiesa di Santa Maria delle Grazie e l’annesso convento dominicano sono una delle tappe imperdibili, soprattutto per gli appassionati di arte. Al di là della Basilica (che merita sicuramente una visita), nel vicino convento è possibile ammirare uno dei capolavori di tutti i tempi: L’ultima Cena di Leonardo da Vinci. L’affresco si trova nel refettorio e per evitare che si rovini le visite sono limitate a gruppi di 25 persone massimo, solo in alcuni giorni della settimana. Se quindi non volete perdere questo spettacolo, vi conviene prenotare con un certo anticipo: il costo del biglietto è di 12 euro (intero) o di 7 euro (ridotto).

Prenota subito la tua visita al Cenacolo di Leonardo!

Tappa 6: I Navigli

Per raggiungere l’ultima tappa del vostro itinerario impiegherete 30 minuti a piedi, ma se volete sorseggiare qualche drink in un’atmosfera davvero carina ne vale la pena! Il quartiere dei Navigli è ricco di librerie, negozietti dell’antiquariato, bar e ristoranti che vi faranno respirare la vera aria di Milano: è un posto molto amato e mentre durante il giorno accoglie mercatini e studenti, durante la sera diventa uno dei centri della movida milanese! Perfetto per concludere il vostro tour e rilassarvi.

Visitare Milano: leggi la Guida Completa!