Visitare Roma in 3 giorni

561
Visitare-Roma-in-3-giorni

Visitare Roma in 3 giorni richiede una buona dose di organizzazione: la Capitale è immensa e le cose da vedere non finiscono mai quindi se non volete perdervi proprio nulla vi conviene pianificare il vostro soggiorno a Roma nel migliore dei modi e per farlo potete seguire le nostre guide, strutturate appositamente per riuscire a visitare la città eterna senza perdite di tempo e senza dover passare da un luogo all’altro senza avere ben chiare le distanze. Ma andiamo subito a scoprire cosa vedere a Roma in 3 giorni e come suddividere le varie visite in base al tempo a disposizione.

Visitare Roma in 3 giorni: Primo Giorno

Il primo giorno del vostro tour di Roma inizia da Piazza del Popolo per arrivare a Piazza Navona, con tappe intermedie interessantissime come Piazza di Spagna, la Fontana di Trevi ed il Pantheon. Non avrete bisogno di spostarvi con i mezzi pubblici: una volta arrivati a Piazza del Popolo potrete passeggiare alla scoperta della città eterna senza stress e in tutta tranquillità.

Partenza da Piazza del Popolo

Per raggiungere Piazza del Popolo potete prendere la metro (linea A) e scendere alla fermata Flaminio: una volta arrivati, attraversando Porta del Popolo, vi ritroverete nell’immensa piazza di forma ellittica riprogettata da Giuseppe Valadier nel XIX secolo. Al centro potete ammirare l’Obelisco Flaminio: proveniente dall’Egitto e fatto portare a Roma da Augusto, fu poi trasportato dal Circo Massimo a Piazza del Popolo per volere di Sisto V nel 1589. Sugli emicicli della piazza si possono ammirare invece la Fontana del Nettuno (rivolta verso il Tevere) e la Fontana della dea di Roma, con alle spalle le rampe che conducono alla terrazza del Pincio, da cui potrete godere di un bellissimo panorama.

Per quanto riguarda gli edifici sacri, in Piazza del Popolo potrete ammirare la Basilica di Santa Maria del Popolo che custodisce capolavori di Caravaggio, Pinturicchio, Bramante, Bernini e Carracci ma anche le due chiese gemelle Santa Maria di Montesano e Santa Maria dei Miracoli, portata a termine dal Bernini.

Piazza di Spagna

Da Piazza del Popolo potete raggiungere Piazza di Spagna a piedi in meno di 10 minuti attraversando Via del Babuino. Al centro della piazza potrete ammirare una delle più belle fontane della Capitale ossia La Barcaccia, realizzata da Pietro e Gian Lorenzo Bernini nel 1627 mentre salendo lungo la famosa scalinata potrete raggiungere la Chiesa di Trinità dei Monti in cui si nota ancora l’originario stile gotico. Da Piazza di Spagna parte anche la rinomata Via Condotti, con i suoi negozi di lusso decisamente esclusivi.

Fontana di Trevi

Da Piazza di Spagna potrete raggiungere la Fontana di Trevi in 15 minuti di passeggiata, imboccando via di Propaganda e proseguendo su via di Sant’Andrea delle Fratte fino a Largo Nazareno. Da qui imboccate via del Bufalo e girate subito a sinistra in Via dei Poli. In fondo alla via troverete la bellissima Fontana di Trevi, con al centro la statua di Oceano: un vero capolavoro di arte barocca, da non perdere per nessun motivo se si è in visita a Roma!

Il Pantheon

Dalla Fontana di Trevi, imboccate Via delle Muratte, quindi via di Pietra fino ad arrivare in Piazza della Rotonda: ad attendervi troverete lo spettacolare Pantheon, capolavoro architettonico dedicato a tutte le divinità romane. Visitare il Pantheon è un’esperienza unica che vale davvero la pena fare se si è in visita nella città eterna: questo enorme tempio, una volta entrati, fa sentire piccolissimi di fronte all’immensità dello spazio e della cupola perfetta. All’esterno potrete fermarvi ad ammirare il pronao di derivazione greca, mentre al centro della piazza la fontana di difficile attribuzione si innalza verso il cielo con il suo obelisco.

Piazza Navona

Da Piazza della Rotonda, dopo la visita al Pantheon, proseguite attraverso via Giustiniani e poi lungo via del Salvatore e Corsia Agonale: ad attendervi questa volta ci sarà la bellissima e famosa Piazza Navona. Qui potrete ammirare la Chiesa di Sant’Agnese in Agone, opera che fu iniziata da Girolamo e Carlo Rainaldi ma completata dal Borromini nel 1657, che vale la pena visitare anche all’interno. Nella Piazza, poi, troverete le celebri fontane: la Fontana dei Quattro Fiumi, realizzata dal Bernini nel 1651, la Fontana del Moro e la Fontana del Nettuno. Fermatevi a mangiare un gelato e lasciatevi ammaliare da questa meravigliosa piazza, respiratene l’arte e la storia e rilassatevi in vista del giorno successivo.

Visitare Roma in 3 giorni: Secondo Giorno

Il secondo giorno del tour prevede prima di tutto la visita dei musei vaticani, per concludere in bellezza con Piazza San Pietro e con tappe intermedie imperdibili come la Cappella Sistina e la Basilica di San Pietro.

Musei Vaticani e Cappella Sistina

Per raggiungere i Musei Vaticani vi basterà prendere la linea A della metro e scendere alla fermata Cipro-Musei Vaticani. La visita è sicuramente consigliata, ma per evitare di perdere tempo vi conviene prenotare online: aggiungendo 4 euro sul prezzo del biglietto potrete saltare la fila e ne vale davvero la pena! Vi conviene inoltre scegliere prima cosa vedere perchè non riuscirete sicuramente a visitarli tutti e ricordatevi di vestirvi in modo adeguato (spalle e ginocchia rigorosamente coperte in Vaticano!). Dopo esservi rifatti gli occhi con le opere di inestimabile valore storico dei musei Vaticani, potete proseguire verso la Sala Regia che porta alla Cappella Sistina. Inutile spendere parole sul meraviglioso affresco del Giudizio Universale di Michelangelo Buonarroti, che vi spese quasi 100 anni della sua vita: la cappella sistina non ha bisogno di presentazioni e una volta che vi ritroverete ad ammirarla rimarrete semplicemente senza parole.

Basilica di San Pietro

Terminata la visita dei Musei Vaticani e della Cappella Sistina, potete arrivare direttamente attraverso la scala elicoidale di Giuseppe Momo alla Basilica di San Pietro, imperdibile per gli appassionati d’arte perchè al suo interno conserva opere d’inestimabile valore come la Pietà di Michelangelo, il Baldacchino di San Pietro, il Monumento a Pio VII e molti altri. Da non perdere anche la visita della Cupola: potete scegliere se salire a piedi i 551 gradini pagando un biglietto di 5 euro oppure prendere l’ascensore per 7 euro che vi condurrà però solamente fino alla terrazza. Da qui potrete ammirare un panorama meraviglioso e ne vale davvero la pena!

Piazza San Pietro

Piazza San Pietro vi lascerà letteralmente a bocca aperta: uscendo dalla scalinata della Basilica vi troverete di fronte le 2 statue di San Pietro e San Paolo che salutano i fedeli. Il capolavoro architettonico, opera del Bernini, presenta al centro l’Obelisco Vaticano realizzato in granito rosso e alto 25 metri, mentre ai lati della piazza potete ammirare le due fontane, perfettamente speculari. La piazza, di forma ellittica, è delimitata su entrambi i lati da colonnati composti da 284 colonne che sorreggono 140 statue raffiguranti i santi. Fermatevi a respirare l’atmosfera di questa meravigliosa piazza e concedetevi un po’ di riposo rifacendovi gli occhi e lo spirito.

Visitare Roma in 3 giorni: Terzo Giorno

Il terzo giorno del vostro tour di Roma sarà dedicato ai monumenti più classici ed è perfetto per una bella giornata quindi consultate il meteo in modo da non ritrovarvi sotto la pioggia perchè sarebbe un vero peccato! Si parte dal Colosseo per concludere con il Parco di Villa Borghese, con tappe intermedie imperdibili come i Fori Imperiali.

Partenza dal Colosseo

Per arrivare al Colosseo dovrete prendere la metro B e scendere all’omonima fermata: vi ritroverete immediatamente di fronte allo spettacolare Teatro Flavio, simbolo di Roma e risalente al 72 d.C. Il Colosseo può essere visitato all’interno: il biglietto costa 12 euro ma aggiungendo 2 euro in più e prenotando online potrete saltare la fila (cosa che conviene fare soprattutto nei weekend o nei periodi di alta stagione). Acquistando il biglietto per entrare nel Colosseo potrete anche visitare, senza spese aggiuntive, i Fori Imperiali quindi approfittatene!

I Fori Imperiali

Usciti dal Colosseo, potrete visitare con lo stesso biglietto d’ingresso i Fori Imperiali, uno spettacolo unico che vi proietterà in un passato lontano che sembra però rivivere ancora. I Fori Imperiali sono delle piazze monumentali che gli imperatori romani hanno fatto costruire di volta in volta: il primo fu il Foro di Cesare, seguito a quello di Augusto, dal Foro della Pace di Vespasiano, da quello di Nerva e infine da Traiano, che fece costruire i Mercati Traianei. All’interno dell’area archeologica è stata poi costruita, negli anni 30 del 1900 da Mussolini, la Via dell’Impero che ancora oggi, il 2 giugno, è attraversata dalla tradizionale parata della Festa della Repubblica.

Villa Borghese

Per concludere in bellezza il vostro tour di Roma di 3 giorni, se il tempo lo permette e c’è il sole, potete visitare Villa Borghese, con i suoi meravigliosi giardini, i monumenti e le fontane che rendono l’ambiente davvero meraviglioso tanto che sembra di entrare in una fiaba. Se volete visitare Villa Borghese vi consiglio di leggere questo approfondimento e salutate Roma nel migliore dei modi!

Visitare Roma: leggi la Guida Completa!