Colosseo Roma: è arrivata Colosseum iView, l’app ufficiale per visitare il Colosseo a portata di Iphone

298

Colosseo-620x350Il Colosseo o Anfiteatro Flavio è il più grande ed imponente anfiteatro del mondo Romano ma anche il più celebre dei monumenti Roma:  Iniziato dall’imperatore Vespasiano della famiglia Flavia fu inaugurato da suo figlio Tito nel 80 d.c. e ancora oggi conferisce alla Capitale un fascino unico al mondo. Se avete in programma un viaggetto a Roma oppure una visita al Colosseo e come sempre avete con voi il vostro Iphone o Ipad, vi consiglio di scaricare l’utilissima app Colosseum iView.

Promossa dalla Soprintendenza Speciale per i Beni Archeologici di Roma, con la collaborazione di Pierrecicodess e D’Uva Workshop, questa app, acquistabile sull’Apple Store al piccolissimo prezzo di 1,99 euro, permette di scoprire il Colosseo, monumento divenuto ormai simbolo di una città e di un’intera epoca.

In pratica si tratta di audioguida multimediale che fa parte della collana iView Rome e che permette di accedere a contenuti multimediali anche senza essere connessi ad internet. Potrete così, dal vostro smartphone o tablet, visitare la vista sulla cavea, la vista sud, l’affaccio sulla valle del Colosseo, l’ingresso ovest, l’ingresso alla galleria di servizio e le rampe di accesso al podio dei senatori accompagnati per tutto il percorso da una guida dall’interfaccia intuitiva e semplice.

Oltre alla guida multimediale che vi accompagnerà lungo la visita del Colosseo Roma, potrete anche accedere a contenuti aggiuntivi: la descrizione dei giochi, le notizie storiche e tecniche di costruzione del periodo dei Flavi, una mappa zoomabile ed interattiva che localizzerà la vostra posizione all’interno del Colosseo Roma.

Un’app davvero molto utile per tutti coloro che vogliono scoprire la storia e le curiosità del Colosseo proprio mentre stanno osservando da vicino questo monumento simbolo della Capitale italiana.

La guida Colosseum iView è disponibile in italiano, inglese, francese, tedesco e spagnolo ma presto sarà disponibile anche in versione russa, giapponese, cinese, portoghese e araba.

 

SHARE
Previous articleMusei Capitolini: nuovo appuntamento del ciclo “I giorni di Roma”
Next articleUffizi Firenze: acquista subito i tuoi biglietti su Ticketone!