Benvenuto alle Old Harry Rocks

Ph: @cosmokoala

Le Old Harry Rocks sono formazioni di gesso dall’aspetto affascinante riconosciute come patrimonio mondiale dell’Unesco. Si trovano presso Handfast Point, sull’isola di Purbeck e nella regione del Dorset nell’estremo sud dell’Inghilterra. Questa immensa formazione gessosa confina con la vallata della Jurassic Coast ed è un posto che lascia tutti i visitatori estasiati dallo spettacolo che si presenta davanti ai loro occhi. Se stai pianificando una visita da queste parti ecco tutto ciò che devi sapere. 

Old Harry Rocks – Dove si trovano?

Per la precisione le Old Harry Rocks si trovano a est della cittadina di Studland nel mezzo di Swanage, Poole e Bournemouth, tutte località che consigliamo vivamente di visitare. Le formazioni calcaree sono affacciate direttamente sulla costa del Dorset e sono li da circa sessantasei milioni di anni.

Come raggiungerle?

Il miglior modo per arrivare da queste parti è quello di seguire il sentiero sulla costa che da Studlland richiede circa trenta minuti di marcia. Oppure puoi prendere il bus da una delle località confinanti con Studland e scendere al termine della corsa. Noi suggeriamo di prenotare un ristoro e girare la zona per qualche giorno, soprattutto la Jurassic Coast per la quale è preferibile una permanenza di almeno una settimana. 

Cosa troverai alle Old Harry Rocks

Immagina di trovarti nel Dorset, a sud dell’Inghilterra. Dopo chilometri e chilometri di campi aridi percorsi in auto ti trovi finalmente di nuovo nella civiltà, presso la cittadina di Studland. Una cittadina come quelle tipicamente inglesi che mostrano villette a mattoncini rossi, aiuole curate e verdissime e un clima “polite” che si respira appena sceso dall’auto. 

Attorno a te ci sono edifici bassi dallo stile un po’ vecchio ma mai povero, anzi, tutto il contrario. Il centro è tranquillo e privo di grandi attrazioni mondane perché è frequentato per lo più dagli amanti degli sport all’aria aperta. Un piccolo post office, un bar, una scuola e tante casette con giardino sono tutto ciò che troverai nei dintorni. Il pregio di Studland è la sua tranquillità calda e accogliente che, a meno di due miglia, conserva un tesoro unico al mondo: l’ammasso di gesso che si affaccia sul freddo mare del nord affacciato sulla Manica

L’origine naturale del gesso

Quando gli inglesi parlano di “chalk” fanno riferimento ad una litologia di calcare puro formato da calcite, argilla, quarzo e altri minerali. È una roccia farinosa creata anche da frammenti di gusci di microrganismi locali e da fossili molluschi. La grana fine e tenera, quasi effervescente la rende molto sensibile alle erosioni e per questo l’ammasso di gesso delle Old Harry Rocks negli anni è eroso molto velocemente. 

La leggenda narra che…

Le rocce sono interessate da varie storie che racconterebbero l’origine a metà tra mito e realtà. Si narra, per esempio, che queste sia nate grazie ad Old Harry, il diavolo che era solito dormire su queste rocce. Insomma sarebbero state create ad hoc per consentirli di risposare in riva al mare. Un’altra leggenda ritiene che il nome derivi dal temuto pirata Harry Paye che usava le rocce per nascondere la nave e cogliere di sorpresa i malcapitati naviganti. Infine si narra di un raid dei vichinghi durante il nono secolo che fu sventato grazie ad una tempesta brusca e inaspettata. Tra i deceduti vi fu il condottiero Earl Harold che fu trasformato dalle divinità in un pilastro di gesso, ovvero quello che possiamo visitare oggi. 

Le bellezze da vedere nel Dorset

Il Dorset è una contea inglese  la cui capitale, Dorchester, è famosa per il verde e per le statue di piante con cui sono addobbati parchi e giardini. L’intera contea conta quasi settecentomila abitanti ma la curiosità risiede nel fatto che quasi il 26% di questi sono over sessantacinque. Un posto tranquillo e ricreativo che sicuramente offre poca movida se paragonato alla City. Tra i posti da visitare c’è sicuramente il porto di Poole e la citta di fondazione degli scout, Bronwsea

La costa…giurassica!

La Jurassic Coast, sito UNESCO, è una grandissima testimonianza naturale che raccoglie ben 185 milioni di storia geologica. L’erosione costiera a cui è stata soggetta dal Triassico al Cretaceo la mostra oggi come una zona a metà tra il deserto tropicale e il fondale paludoso. È ricchissima di fossili delle creature del passato che rimangono ancora oggi ben conservati e scolpiti nelle rocce.

Ultimi Articoli

Polignano a mare: la città nel “blu dipinto di...

Ph: @noemiedoardi Polignano a Mare è la meta ideale per due, un piccolo angolo romantico affacciato sul mare e a...

Le mete più belle di Honolulu secondo i turisti

ph: @justindk_photo Oggi giorno ad Honolulu puoi assistere a tramonti spettacolari, che si stagliano sul mare creando un effetto da...

Vacanze in Corsica – Cosa non lasciarsi scappare

La Corsica è un’isola dai mille colori, con attrazioni che vanno da quelle naturali a quelle storico/culturali. Per l’estate...

Sumatakyo: il paradiso nipponico tra ponti in corda e...

Ph: @visitjapanjp Alle radici delle Alpi di Shizuoza sorge Sumatakyo, una meraviglia naturale ricca di sorgenti, burroni, aree termali e...

Ti potrebbe interessare anche:

Instagram