Cosa vedere a Budapest: 7 cose da non perdere assolutamente

25
Cosa-vedere-a-budapest

Budapest è una delle capitali europee più gettonate a livello turistico, e non c’è nulla di cui sorprendersi: questa meravigliosa città, cuore pulsante dell’Ungheria, ha davvero molto da offrire a chi la visita. Affacciata sul Danubio, la capitale ungherese è attraversata da moltissimi suggestivi ponti che sono stati dichiarati Patrimonio dell’Umanità UNESCO ed il suo centro storico è un vero spettacolo. Se però vi state chiedendo cosa vedere a Budapest durante il vostro soggiorno, vi consiglio di seguire la nostra guida con tutte le indicazioni utili. In questa meravigliosa città sono davvero molte le attrazioni e le cose da vedere, ma alcune di queste sono proprio imperdibili e sarebbe un vero peccato lasciarsele sfuggire!

Vediamo quindi cosa vedere a Budapest per poter cogliere tutto il suo fascino senza perdere le attrazioni più significative e nel tempo stesso godendosi questa capitale nel migliore dei modi. 

Cosa vedere a Budapest: 7 cose da non perdere

Se ancora non avete le idee chiare e non sapete cosa vedere a Budapest, vi consiglio di prendere spunto dai nostri consigli: queste 7 attrazioni sono davvero imperdibili e sarebbe un peccato lasciarsele scappare durante un soggiorno a Budapest!

Il Ponte della Libertà

Ponte-della-libertàTra tutti i ponti che attraversano la città, il Ponte della Libertà è quello più suggestivo e affascinante, specialmente di notte quando illuminato dalle luci. Questo ponte collega i due quartieri caratteristici della capitale ossia Buda e Pest ed è uno straordinario esempio di Art Nouveau. La caratteristica più interessante sono i turul, gli uccelli mitologici della tradizione ungherese, che svettano in cima ai piloni. Il Ponte della Libertà dovrebbe essere attraversato a piedi: secondo la leggenda, infatti, se si esprime un desiderio mentre lo si percorre passeggiando, questo si avvera immediatamente. Al di là del folklore, questo è un ponte sul quale conviene soffermarsi perchè è uno dei più caratteristici di tutta la capitale. 

Il Palazzo Reale a Buda

Palazzo-Reale-BudapestNel quartiere di Buda, il Palazzo Reale (chiamato anche Castello di Buda) è sicuramente degno di una visita vista la sua imponenza e magnificenza. E’ difficile non notare questo edificio, che tra l’altro è stato dichiarato anche Patrimonio dell’Umanità UNESCO ed è stato la residenza ufficiale dei sovrani ungheresi per più di 7 secoli. Adesso all’intero del Palazzo Reale potete visitare la Galleria Nazionale Ungherese, il Museo Storico e la Biblioteca Nazionale: se ne avete il tempo concedetevi una pausa almeno al museo storico, non ve ne pentirete!

Il Parlamento a Pest

Parlamento-BudapestSulla sponda opposta del Danubio e quindi nel quartiere di Pest si trova invece il Palazzo del Parlamento, altro edificio che vale assolutamente la pena visitare e che risale agli inizi del 1900. Realizzato in un perfetto stile neogotico, il Parlamento è aperto alle visite e vi consiglio di andare a scoprire le sue stupende sale interne, caratterizzate da uno stile barocco e rinascimentale: affreschi, dipinti, sculture ed arazzi dei più importanti artisti ungheresi vi lasceranno senza parole! 

Le terme di Budapest

SzechenyLe terme di Budapest sono famose sin dai tempi dei Romani, che costruirono nella città tantissimi complessi termali sfruttando le sorgenti naturali del sottosuolo. Concedervi una giornata di relax alle terme è davvero un’esperienza che vi consiglio di fare: se vi state chiedendo cosa vedere a Budapest, vi assicuro che le terme rientrano a pieno titolo nelle attrazioni più gettonate! In particolare, vi consiglio di non perdere le Terme di Szechenyi, che si trovano in un meraviglioso complesso neo-barocco: il prezzo del biglietto è di 16 euro e comprende anche la cabina. 

La Grande Sinagoga di Budapest

Grande-SinagogaSe non sapete cosa vedere a Budapest, una cosa è certa: non potete perdervi la Grande Sinagoga, il più grande edificio di questo tipo in tutta Europa. La Sinagoga Dohány attirerà sicuramente la vostra attenzione sin dal primo sguardo: realizzata in stile neo-moresco, è un vero e proprio spettacolo che merita una visita anche solo per la sua travagliata storia. Budapest è stata da sempre una città molto popolata dagli ebrei, tanto da essere occupata anche dai nazisti come abbiamo già visto. Nel giardino esterno della Sinagoga, proprio a questo proposito, c’è l’Albero della Vita: un salice con foglie in metallo sulle quali sono incisi i nomi dei martiri uccisi dai nazisti durante la guerra. Visitare questo luogo è sicuramente un’esperienza da non perdere: si trova nel ghetto ebraico. 

Le scarpe della Memoria: la passeggiata lungo il Danubio

Monumento-alla-memoria-budapestNel quartiere di Pest, lungo la passeggiata che costeggia il Danubio, vi imbatterete in un monumento dal fortissimo impatto emotivo. Il monumento alla memoria, conosciuto anche come la passeggiata delle scarpe, è un’opera d’arte ispirata ad un episodio evocativo risalente alla Seconda Guerra Mondiale. Prima della fucilazione, i nazisti ordinarono ad un gruppo di ebrei di togliere le scarpe, dopodiché i loro corpi furono gettati nel fiume. Passeggiando in questo punto troverete moltissime scarpe, proprio in ricordo dei tremendi avvenimenti: Budapest è anche questo e percorrere questo tratto lungo il Danubio aiuta a non dimenticare la sua storia. 

Il Parco delle Statue

Parco-delle-statueIl parco delle statue merita sicuramente una visita, anche se non è proprio una delle principali attrazioni della città. Memento Park raccoglie praticamente tutte quelle statue che in passato erano state realizzate per esaltare i grandi personaggi protagonisti del comunismo: Marx, Stalin, Lenin, Bela Kun si trovano tutti riuniti, proprio in questo parco. Una visita è sicuramente interessante e può essere anche divertente: non vi porterà via moltissimo tempo quindi vi consiglio di fare un salto anche qui se ne avete l’occasione!

Visitare Budapest: leggi la Guida Completa!