Casa Battló

Ph: @explorer.cracker

Non puoi vantarti di aver visitato Barcellona se, tra i luoghi iconici della città, non hai fatto un salto a Casa Battló. Si tratta di un edificio posizionato nel cuore del capoluogo della Catalogna, precisamente nel colorato quartiere dell’Eixample, il secondo distretto della città. 

Un palazzo a forma di “mostruoso” corpo umano

Casa Battló è un edificio parte della fila del “Blocco della Discordia”, un insieme di quattro edifici realizzati dai più illustri architetti modernisti della città. La firma di Casa Battlò è quella dell’illustre Antoni Gaudì e il motivo per cui così tanti turisti vengono da queste parti si capisce già da una rapida occhiata alle foto.

Una curiosità su questa incredibile struttura riguarda l’aspetto che ricorda le viscere di un corpo umano e, proprio per questo, è stata anche rinominata Casa delle Ossa, ovvero Casa dels ossos. Stiamo parlando di un edificio importantissimo, riconosciuto nel 2005 come Patrimonio dell’Umanità e che devi assolutamente passare ad ammirare!

Qualche cenno su Casa Battló

Come anticipato questa costruzione è un’opera appartenente al celeberrimo architetto Antoni Gaudì e dal 2005 è entrata a far parte dei Patrimoni dell’Umanità UNESCO. Il nome è quello dell’altolocato industriale tessile che si rivolse a Gaudì per restaurare un palazzo acquistato nel 1903 all’Eixample. 

Questo quartiere è ormai da sempre considerato la sede prediletta della borghesia catalana ed era caratterizzato da costruzioni molto vistose ed esuberanti. La forma stretta e allungata di quella che divenne Casa Battló fu una sfida molto ardua per l’architetto ma, visto il risultato, possiamo dire che l’abbia brillantemente superata. 

I lavori terminarono nel 1907 portando alla luce modifiche piuttosto significative rispetto all’edificio originale. Gaudì rivoluzionò soprattutto la facciata ma optò anche per un ampliamento del cortile centrale e per l’edificazione dell’abitazione della famiglia Battló al piano nobile. Gli altri quattro piani furono adibiti con una serie di prestigiosi appartamenti che furono poi concessi in affitto. 

Lo stile appariscente di Casa Battló

Secondo gli esperti di architettura Casa Battló è il lavoro che coincide con la maturità stilistica di Gaudì dal momento che presenta tratti innovativi e originali che nulla hanno a che vedere con i primi lavori “da manuale”. Casa Battló ha un’ampiezza di oltre quattromila metri quadrati con quasi cinquecento metri calpestabili su ogni piano. Si dirama su trentadue metri di altezza e quattordici metri di larghezza e si affaccia sulla strada in tutta la sua stravagante bellezza. 

La facciata anteriore è quella che più affascina i visitatori, dal momento che offre motivi sinuosi in pietra arenaria che ricordano le strutture ossee ed organiche del corpo umano. Le vetrate colorate rendono il tutto meno grottesco nell’insieme ma è piuttosto ovvio che per l’architetto lo scopo era proprio quello di dare vita ad un palazzo che riprendesse proprio le fattezze del corpo umano

Come raggiungere Casa Battló

L’edificio è stato aperto al pubblico solo nel 2002, durante l’anno della Commemorazione di Antoni Gaudì. Si tenne una solenne cerimonia durante la quale alcuni giochi di colori e luci hanno reso l’evento indimenticabile per i presenti. 

L’edifico è aperto tutti i giorni dell’anno dalle nove del mattino alle ventuno della sera con un’ultima visita prenotabile alle ore 20. Generalmente il costo del biglietto è di venti euro e prevede l’utilizzo del kit di audioguida con una mappa interattiva che ti guida in tutte le stanze dell’edificio. 

In alternativa è possibile optare per le visite teatralizzate dove attori che impersonano Gaudì o la domestica (la signora Ramoneta) ti guidano all’interno del museo. 

Per acquistare i biglietti o reperire informazioni sempre aggiornate, anche in virtù dei cambiamenti per il Covid, puoi visitare il sito ufficiale a questo link.

Casa Batlló si trova a Passeig de Gràcia, una delle strade più affollate di Barcellona, sulla quale troverai tanti negozi, botteghe e punti ristoro in un mix coloratissimo di importanti edifici in stile modernista. Per raggiungerla puoi utilizzare le line L2, L3 ed L4 della Metro di Barcellona scendendo alla fermata Passeig De Gràcia. 

Ultimi Articoli

Viva Sankt Moritz ! Ecco cosa visitare

Ph: @cosmokoala Sankt Moritz è una località turistica alpina in Engadina in Svizzera. Si trova ad un’altitudine di circa 1.800...

Tutte le curiosità e le stranezze del Myammar

Ph: @ilhan107 Il Myammar è il più grande Paese del sud-est asiatico, nonché il decimo in Asia per estensione. La...

Vacanze in Svizzera? Ecco qualche buon motivo per visitarla

Ph: @travelingscenee La Svizzera è uno Stato federale dell’Europa centrale, composto da 26 cantoni autonomi. Le montagne meravigliose, i cumuli...

Ti presentiamo il Duomo di Amalfi

⁠Ph: @diecisedici.amalfi Il Duomo di Amalfi - conosciuto anche come la Cattedrale di Sant’Andrea - è una cattedrale cattolica romana...

Ti potrebbe interessare anche:

Instagram