Cosa vedere a Napoli in due giorni

168
Cosa-vedere-a-Napoli

Come abbiamo visto nella Guida Completa Visitare Napoli, la città partenopea è sicuramente bellissima ma anche molto caotica: per visitare la città conviene organizzarsi al meglio, in modo da evitare inutili perdite di tempo e faticacce. Napoli è immensa: le cose da vedere sono davvero tantissime e perdersi qualche opera d’arte sarebbe un vero peccato. Nonostante questo, però, se vi state chiedendo cosa vedere a Napoli possiamo darvi delle indicazioni per una visita di due giorni: anche se il vostro tempo è limitato potete comunque vivere appieno le emozioni magiche che questa meravigliosa città regala ad ogni suo visitatore. Il segreto, come sempre, è avere ben chiaro cosa vedere a Napoli e come organizzare la giornata per approfittare di ogni minuto e non perdere tempo. 

Cosa vedere a Napoli in due giorni

Le cose da vedere sono moltissime, ma due giorni sono sufficienti per rifarsi gli occhi e scoprire le principali meraviglie di Napoli. Vi proponiamo un tour che vi permetterà di visitare le attrazioni più importanti, vedere i monumenti più belli e godere del fascino profondo del capoluogo campano. 

Primo Giorno: da Piazza del Plebiscito al Borgo Marinai

Il primo giorno a Napoli lo dedichiamo ad una bella passeggiata per il centro storico della città: non vi serviranno mezzi di trasporto perchè non dovrete fare percorrere distanze e potrete godervi con tranquillità tutto il fascino pittoresco e storico di Napoli. Si parte dalla famosissima Piazza del Plebiscito: un vero e proprio esempio della magnificenza della città. Spicca immediatamente, appena arrivati in Piazza del Plebiscito, il colonnato al cui centro si trova la Basilica di San Francesco di Paola. In tipico stile neoclassico e ispirata all’architettura del Pantheon romano, la basilica è da visitare anche al suo interno: troverete dipinti interessanti ed un’atmosfera decisamente suggestiva. 

Davanti alla Basilica si innalzano le statue equestri di Ferdinando I e Carlo III Borbone, mentre di fronte, dall’altra parte della piazza, potrete ammirare Palazzo Reale, oggi polo museale e sede della Biblioteca Nazionale. 

Da Piazza del Plebiscito, imboccando via Vittorio Emanuele III, potrete raggiungere in soli 5 minuti a piedi il Maschio Angioino. Durante il tragitto passerete davanti al Teatro San Carlo, dichiarato Patrimonio dell’Umanità UNESCO, quindi vi si aprirà la meravigliosa vista del Castello, uno dei simboli di Napoli. Potete scegliere se ammirarlo solo esternamente oppure entrarvi e visitare le stanze, molto interessanti e ricche. 

A questo punto vi consiglio di dirigervi sul lungomare e godervi una bella passeggiata, fino a raggiungere un altro famoso castello napoletano: Castel dell’Ovo, caratteristico perchè sorge su un promontorio ed è quindi circondato dal mare. Dopo la visita al castello (l’ingresso è gratuito) potrete fermarvi nel Borgo Marinari per una bella cenetta tipica in riva al mare e qui si conclude la prima giornata. 

Secondo Giorno: dalla Napoli sotterranea a Posillipo

Il secondo giorno del nostro tour parte dalla visita alla Napoli sotterranea: a 40 metri di profondità potrete passeggiare tra i resti dell’antico acquedotto greco-romano, attraversare i rifugi antiaerei della Secondo Guerra Mondiale, visitare il Museo della Guerra e il Teatro Greco-Romano. Tutte le visite alla Napoli Sotterranea sono guidate: sarete accompagnati da guide esperte locali ed il prezzo del biglietto è di soli 9 euro a persona. Per visitare la Napoli Sotterranea dovrete raggiungere l’ingresso che si trova in Piazza San Gaetano, ma dovrete arrivare piuttosto presto perchè la coda è spesso molto lunga e non si può prenotare! La visita complessiva ha una durata di circa 1 ora e mezza e sarà un vero piacere stare ad ascoltare i racconti della guida. 

Una volta usciti dalla Napoli sotterranea, in meno di 5 minuti potrete raggiungere il Duomo: la cattedrale di Santa Maria Assunta, che vi consiglio di visitare anche internamente. Il Duomo è famoso per via del rito dello scioglimento del sangue di San Gennaro: se vi capita di trovarvi qui proprio in questo periodo approfittatene! Il prodigio del sangue di San Gennaro avviene 3 volte l’anno: il primo sabato di maggio, il 19 settembre e il 16 dicembre. 

Il pomeriggio conviene dedicarlo a Posillipo, l’incantevole quartiere collinare di Napoli: ci potete arrivare tranquillamente in autobus e una volta raggiunto il colle potrete ammirare il panorama di Napoli dall’alto. Vi garantisco che ne vale davvero la pena! Potete fermarvi in questo quartiere anche a cena, per gustare qualche piatto tipico napoletano: i ristoranti sicuramente non mancano e non farete fatica a trovarne!

Se quindi non sapete cosa vedere a Napoli, seguendo la nostra guida sarete sicuri di non perdervi le attrazioni ed i monumenti più importanti. A seconda del periodo, poi, potrete approfittarne per vivere l’atmosfera della città in modo singolare. 

Cosa vedere a Napoli nel periodo di Natale

Se vi capita di visitare Napoli nel periodo natalizio, vi consiglio di fare un giro in via San Gregorio Armeno, conosciuta per le famose statuette del presepe fatte a mano. Potrete acquistare qualche pezzo molto carino e caratteristico a dei prezzi più che onesti. Ma il fascino di Napoli nel periodo natalizio non finisce qui: una bella visita ai mercatini di Natale Napoli è quasi obbligatoria in questo periodo dell’anno! Non esiste una piazza in particolare in cui vengono allestiti i mercatini di Natale a Napoli: tutta la città si illumina di luci e si riempie di bancarelle caratteristiche, di presepi viventi, di animazione e attività per i più piccoli. 

Trascorrere il Natale a Napoli è senz’altro un’esperienza che riempie il cuore e che permette di rivivere quelle tradizioni più antiche ed ormai spesso dimenticate che in questa meravigliosa città rimangono sempre vive!

Visitare Napoli: leggi la Guida Completa!