Cosa vedere a Ferrara in un giorno o un weekend

Ferrara è una città Emiliana, nota per la sua storia, l’arte e la cultura. La città di Ferrara è stata dichiarata Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO nel 1995 grazie alla sua architettura medievale e rinascimentale, nonché per la sua posizione di rilievo nella storia della letteratura, della scienza e della musica. Quest’anima artistica nacque grazie alla famiglia d’Este che governò la città e il suo territorio per circa tre secoli, dal 1240 al 1598.

Cosa vedere in un giorno a Ferrara

Ferrara è una città ideale da esplorare a piedi, in particolare durante un fine settimana. Grazie alle sue dimensioni contenute, è facile spostarsi a piedi da un luogo all’altro senza l’ausilio di mezzi di trasporto pubblici o privati. Inoltre, la città è molto pedonale, quindi camminare è sicuro e piacevole. C’è anche la possibilità di percorrere i numerosi percorsi ciclabili e parchi presenti in città, dove è possibile camminare in tranquillità.

Il Castello Estense

Il Castello Estense, anche conosciuto come Castello di San Michele, è una fortezza a Ferrara, in Italia, che testimonia una delle più importanti signorie d’Europa. Il Castello è stato costruito nel 1385 dai duchi d’Este per proteggere la famiglia ducale dalle rivolte del popolo.

In seguito, la struttura, fu trasformata in un sontuoso palazzo di prestigio che attirò l’invidia di molte corti europee. Oggi il castello può essere visitato sia all’interno che all’esterno e offre una vista imponente sulla città. All’interno del castello, si possono ammirare gli affreschi che decorano le pareti e conoscere la storia di Casa d’Este e dell’intera città di Ferrara.

Castello Estense

Il Duomo di Ferrara

Il Duomo di Ferrara è una cattedrale gotica situata nel centro storico della città. La sua facciata, risalente al XII secolo, è fatta interamente di marmo bianco e presenta portici, rosoni, bassorilievi e statue. La cattedrale è un misto di stile romanico e gotico, con similitudini con le cattedrali di Parma e Modena. A destra della facciata c’è una raffigurazione di Alberto d’Este, mentre a sinistra c’è una di Papa Clemente VIII. All’interno della cattedrale, che ha uno stile barocco, si possono ammirare le statue di Niccolò Baroncelli e Domenico di Paris, nonché il dipinto del Martirio di san Lorenzo del Guercino. È importante notare che le porte della cattedrale chiudono alle 15:00, quindi è consigliabile visitarla prima di quell’ora. La cattedrale di San Giorgio Martire è un luogo di grande importanza storica e artistica, e non va assolutamente persa durante una visita a Ferrara.

Duomo di Ferrara
Duomo di Ferrara

Piazza Trento e Trieste

Piazza Trento e Trieste, anche conosciuta come ex Piazza delle Erbe, è una grande piazza rettangolare situata a sud della Cattedrale di Ferrara. La piazza è attraversata da un lungo marciapiede di 120 metri e circondata da antichi palazzi e luoghi di potere, alcuni dei quali sono stati restaurati, come il Palazzo della Ragione o la Torre della Vittoria. A nord della piazza ci sono molti negozi dove è possibile acquistare souvenir di Ferrara. Piazza Trento e Trieste è stata utilizzata come mercato, soprattutto per la frutta e la verdura, per circa due secoli. Offre quindi l’opportunità di scoprire il lato più autentico della città e di immergersi nella vita quotidiana dei suoi abitanti.

Palazzo dei Diamanti

Questo palazzo è un edificio rinascimentale che è diventato uno dei simboli della città. L’edificio fu costruito nel 1493 e oggi ospita una galleria d’arte che espone opere di artisti come Tiziano, Caravaggio e Rembrandt. La galleria è di proprietà del Comune di Ferrara e al piano terreno ospita esposizioni di rilievo internazionale organizzate da Ferrara Arte e dalle Gallerie d’Arte Moderna e Contemporanea di Ferrara. Al primo piano, l’edificio ospita la Pinacoteca Nazionale di Ferrara, che conserva una collezione storico-artistica di grande valore.

Palazzo dei Diamanti
Palazzo dei Diamanti

Palazzo Schifanoia

Palazzo Schifanoia è assolutamente da non perdere durante una visita alla città. La famiglia d’Este lo fece costruire nel 1385 e oggi è famoso per gli affreschi realizzati da Francesco del Cossa e Cosmè Tura nel Salone dei Mesi. Inizialmente, il palazzo era una residenza secondaria per i Duchi d’Este, ma nel 1471 Borso d’Este, Duca di Ferrara, Modena e Reggio, ne fece la sua residenza principale, portando il palazzo al suo massimo splendore. Ogni dettaglio del palazzo è notevole, come il portale incorniciato da lesene corinzie, i soffitti stuccati e la sala di ricevimento affrescata. Inoltre, l’ala ovest dell’edificio ospita il Museo Civico di Ferrara.

Palazzo Costabili e i suoi giardini

Palazzo Costabili è anche conosciuto come Palazzo di Ludovico il Moro, è un edificio situato a Ferrara, in via XX Settembre 122. Ospita il Museo archeologico nazionale di Ferrara. Nonostante sia rimasto incompiuto, è considerato uno dei maggiori capolavori dell’architetto Biagio Rossetti.

Il Palazzo è legato al nome di Ludovico Maria Sforza, detto il Moro, Duca di Milano dal 1494 al 1499, e la sua costruzione fu suggerita proprio da Ludovico il Moro per garantirsi un esilio sicuro nel caso avesse perso il ducato. Una delle principali attrazioni di Palazzo Costabili è la Sala del Tesoro, affrescata nel 1506 da Benvenuto Tisi, detto il Garofalo.

Inoltre, il palazzo ospita un giardino che è stato oggetto di restauri nel 2010 e che è stato ricostruito in stile rinascimentale. Si tratta di una riproduzione di un tipico giardino rinascimentale degli anni trenta e non del giardino originale. È possibile visitare il giardino insieme al museo archeologico, che espone reperti di epoca romana e medievale trovati nella regione di Emilia-Romagna.

Museo archeologico nazionale di Ferrara

Il Museo archeologico nazionale di Ferrara è ospitato presso palazzo Costabili (Palazzo di Ludovico il Moro) e mette in mostra i reperti provenienti dagli scavi della città etrusca di Spina, che fiorì tra il VI e il III secolo a.C. Il museo offre una panoramica sulla storia di Spina, che per secoli è rimasta sepolta sotto il fango, e presenta oggetti e strumenti d’epoca che consentono di scoprire una civiltà antica e moderna allo stesso tempo.

Il museo è aperto da martedì a domenica dalle ore 9.30 alle 17.00 (chiusura biglietteria alle 16.30) e il lunedì è chiuso. Il biglietto d’ingresso costa 8 euro e permette l’accesso al Museo Nazionale di Ferrara, alla mostra “Spina Etrusca e al Museo Nazionale Etrusco di Marzabotto. L’ingresso è gratuito per i giovani di età inferiore a 18 anni e per i possessori della MyFe Card. Inoltre, l’ingresso è gratuito anche la prima domenica di ogni mese.

I Festival e le manifestazioni di Ferrara

Ferrara è una città molto vivace e ospita numerosi eventi e festival durante l’anno. Ecco alcuni dei principali eventi che si svolgono a Ferrara:

  • Estense Castle Nights: questo festival estivo si svolge all’interno del Castello Estense e propone una serie di spettacoli di musica, teatro e danza.
  • Ferrara Buskers Festival: questo festival di artisti di strada si svolge in agosto e vede la partecipazione di artisti provenienti da tutto il mondo.
  • Ferrara Balloons Festival: questo è il famoso festival delle Mongolfiere che si svolge ogni anno a settembre e vede la partecipazione di piloti professionisti che sfidano il cielo con i loro palloni colorati.
  • Ferrara Sotto le Stelle: questo festival di musica dal vivo si svolge ogni estate e vede la partecipazione di artisti di fama nazionale e internazionale.
  • Ferrara en Plein Air: questo festival di arte pubblica si svolge ogni anno in estate e vede la partecipazione di artisti che realizzano opere d’arte all’aperto in diverse parti della città.
  • Ferrara in Fiore: questo festival di fiori e piante si svolge ogni anno in primavera e vede la partecipazione di giardinieri e appassionati di giardinaggio da tutta Italia.
  • Ferrara Fotografia: questo festival di fotografia si svolge ogni anno in autunno e vede la partecipazione di fotografi professionisti e appassionati di fotografia.
  • Ferrara Film Festival: questo festival del cinema si svolge ogni anno in autunno e presenta film di registi italiani e internazionali.
  • Ferrara Off: questo festival di teatro alternativo si svolge ogni anno in autunno e vede la partecipazione di compagnie teatrali indipendenti che presentano spettacoli di teatro d’avanguardia.
  • Ferrara Comics & Games: questo festival del fumetto e dei giochi si svolge ogni anno in autunno e vede la partecipazione di artisti del fumetto, game designer e appassionati di fumetti e giochi.

Come arrivare a Ferrara

L’auto è il modo più semplice per arrivare a Ferrara. La città dista circa 40 km da Bologna (45 minuti in auto), 50 km da Modena (circa 1 ora in auto) e circa 65 da Ravenna, in auto sempre circa 1 ora in auto. Mentre da Verona e Venezia sono circa 150 i km in Auto. Dal cento e sud Italia con l’aereo è comodo arrivare su Bologna, Venezia o Verona.

🛡 Hai bisogno di un'assicurazione viaggio? Ti consigliamo questa!

Ti potrebbe interessare anche:

Ultimi Articoli:

Alla scoperta della Val Venosta, il paradiso delle vacanze.

La Val Venosta è una delle valli più belle e apprezzate della regione Trentino-Alto Adige; va dal Passo Resia, dove nasce il...

Museo delle Illusioni Milano, inganna gli occhi, intrattieni la mente

Il Museo delle Illusioni Milano è la trasposizione sul suolo italico di un "franchise" che in pochi anni ha già spopolato in...

Aeroporto di Milano Linate: Informazioni utili e curiosità

L’aeroporto di Milano Linate si trova a soli 8km dal centro della capitale lombarda e per questo motivo viene soprannominato “city airport”....

Visitare Montepulciano: cosa vedere in un giorno

Posizionata tra la Valdichiana e la Val d'Orcia è il luogo ideale per iniziare la scoperta della stupenda Toscana: Montepulciano, adagiata tra...

-