Assicurazioni viaggio: quali tipi esistono e perché sono utili?

15
assicurazione viaggio

Spesso si pensa che certe cose non potranno succedere mai, soprattutto quando siamo in vacanza. Eppure proprio i viaggi sono momenti in cui corriamo numerosi e spiacevoli rischi. Tra questi il più comune è quello dello smarrimento o il danneggiamento dei bagagli. Pensate a quanto possa essere fastidioso lo smarrimento della nostra valigia a vacanza appena iniziata. Molto spesso negli aeroporti le valigie subiscono trasporti non proprio confortevoli, motivo per cui potreste anche ricevere il vostro bagaglio completamente distrutto. Per ovviare a questo e ad altri problemi esistono le assicurazioni di viaggio.

Quanto costano le assicurazioni viaggio?

Le assicurazioni viaggio sono personalizzabili e comprendono diversi livelli di copertura a seconda del tipo di viaggio e delle vostre esigenze. Oltre ad assicurare i bagagli potete assicurare biglietti e salute. Nel primo caso sarete coperti da cancellazioni, disagi o ritardi, cosa che può capitare non di rado. Nel secondo caso, invece, l’assicurazione copre infortuni e problemi di salute causati dal vostro viaggio. Per questo le assicurazioni di viaggio hanno un costo variabile in base ai servizi attivati e rispetto al rischio legato alla destinazione scelta. Alcune compagnie offrono come coperture quelle riservate all’assistenza legale e alla responsabilità civile.

Come si attivano le assicurazioni viaggio?

Le assicurazioni viaggio sono attivabili sia online che presso le agenzie. A volte sono le stesse compagnie e tour operator che propongono pacchetti vacanze completi di polizza. Se siete veri turisti fai da te, tuttavia, potrete procedere da soli online, presso i portali riconosciuti e certificati che vi consentono di attivare le polizze con pochi click. In merito a queste ultime dovrete avere alcune accortezze a partire dalla scelta della compagnia giusta. Non fatevi truffare e controllate sempre che il sito web offra recapiti reali e indicazioni fiscali tracciabili sui siti tipo l’Ivass e sull’albo ufficiale. Solitamente le aziende serie danno la possibilità di compilare preventivi grazie ai quali stilano il miglior prezzo e la relativa franchigia per voi. Per scegliere la miglior proposta è necessario conoscere la motivazione del viaggio, l’età, la destinazione e la durata del viaggio: al resto ci pensano le compagnie

Perché attivare un’assicurazione?

Le motivazioni sono molteplici. Come abbiamo anticipato in viaggio potrebbe succedere di tutto. Quello che intendiamo dire è che non deve per forza succedervi qualcosa ma che trovandovi distanti da casa, magari in un paese estero, potreste trovarvi in una situazione spiacevole da risolvere da soli e senza comprendere bene la lingua. Se pensate alla salute, sappiate che uno degli incidenti più comuni può capitare nelle spiagge sassose dove i turisti si rompono le falangi o vengono morsi o punti da insetti e animali velenosi. Potrebbero sembrare banalità ma le assicurazioni, in questi casi, salvano la buona riuscita del viaggio e possono fare la differenza tra l’incubo e una meravigliosa esperienza un po’ sfortunata.

Attivarle richiede una spesa insignificante rispetto ai benefici che potrete ottenere, per cui possiamo dirvi con assoluta certezza che si tratta del denaro meglio speso nella pianificazione di un viaggio.