Polignano a mare: la città nel “blu dipinto di blu”

Ph: @noemiedoardi

Polignano a Mare è la meta ideale per due, un piccolo angolo romantico affacciato sul mare e a pochi chilometri da mete di altrettanta bellezza come Alberobello. Non tutti sanno che è il paese natale di Domenico Modugno, celebre anche ai nostri giorni per la canzone che tutti abbiamo cantato a squarciagola almeno una volta: “Nel blu dipinto di blu”. 

Modugno aveva un legame davvero molto forte con questa città, tant’è che dopo la gloria era solito tornare ogni anno, per tutta l’estate. L’ultimo storico concetto si è tenuto nell’agosto del ’93, quando alla presenza di quasi centomila persone per tre giorni di esibizioni. In città oggi è possibile ricordare la sua musica e il suo amore per la città dinanzi alla statua in bronzo che gli è stata dedicata e che troverai sul lungomare. 

La celeberrima carota viola

Ma è anche la città che dove si produce una varietà di carote unica in Italia e che, pertanto, è un presidio slow food di grande rilievo. Si tratta della carota viola, lo strano vegetale che cresce a San Vito, nei pressi di una delle spiagge più belle della città

Nei ristorantini in città viene spesso utilizzata per insalate, secondi piatti e sfiziosi contorni freschi. Il suo sapore, leggermente più dolce della carota arancione, si unisce all’insolito colore scuro tanto amato anche dagli chef stellati. 

Il caffè speciale di Polignano 

Un altro motivo per cui è famosa è la sua bevanda tipica a base di zucchero, scorza di limone, amaretto e panna: il “caffè speciale”, questo il suo nome, che vale la pena di assaggiare dopo un bel pasto in riva al mare

Il miglior posto in cui degustarlo è quello di Mario Campanella, il Super Mago del Gelo, in pieno centro storico. Questo locale è stato frequentato spesso da Modugno in persona ma è anche un la sosta preferita di Gianni Morandi e altri VIP nostrani. 

A Polignano vivevano le foche!

Tra gli insoliti visitatori del posto ci sono le foche monache che un tempo si aggiravano indisturbate sulla spiaggia cittadina di Lama Monachile. Purtroppo oggi le amiche foche non ci sono più ma il mare rimane ugualmente molto gradevole, specie all’alba o al tramonto. 

Anzi, lo scorcio che si staglia da queste parti è quello che, più tra tutti, rappresenta e simboleggia la città. Essendo una spiaggia frequentatissima consigliamo di prendere posto per tempo o di visitarla in occasione del Red Bull Cliff Diving, l’esaltante gara di tuffi che si ripete ogni anno e al quale in tantissimi assistono seduti sulla spiaggia di Lama Monachile. 

Il bello di un viaggio sono le scoperte inattese, gli imprevisti non pianificati.
Vivili con serenità con un'assicurazione viaggio. Clicca qui.

Ultimi Articoli

Visitare la Torre Eiffel: come raggiungerla e come salire

Svetta, sul podio dei siti turistici più visitati della Francia – davanti al Mont Saint Michel e alla Reggia di Versailles –...

Mercatini di Natale ad Innsbruck: la Guida Completa

Il Natale è sempre più vicino e non c'è periodo dell'anno migliore per trascorrere qualche weekend magico in famiglia. Finalmente è tempo...

Capodanno al Caldo: 5 destinazioni perfette per accogliere il...

Avete sempre sognato di trascorrere la notte di Capodanno al caldo, magari in spiaggia mentre sorseggiate un bel cocktail ghiacciato? Niente di...

Visitare Montalcino: cosa vedere in un giorno

Visitare Montalcino è una delle attività considerate un must durante un tour della Val d'Orcia. Famosa prima di tutto per il pregiato...

Ti potrebbe interessare anche:

Instagram