Cosa vedere a Venezia in 2 giorni

236
cosa-vedere-a-venezia

Come vi abbiamo già detto nella Guida Completa Visitare Venezia, la città lagunare non è molto grande e può essere visitata tranquillamente anche in un giorno. Se però avete tutto il weekend a disposizione e non sapete cosa vedere a Venezia, vi proponiamo un tour che vi permetterà di godere delle meraviglie del centro storico, che sono un vero e proprio spettacolo!

Anche se non si tratta di una città grandissima, Venezia potrebbe risultare difficile da visitare perchè le cose da vedere sono molte e passare da un luogo all’altro della città potrebbe richiedere molto più tempo di quanto immaginate. Sia viaggiare in vaporetto che spostarsi a piedi tra le calli richiedono pazienza e tempo: per questo avere ben chiaro dove andare vi permetterà di risparmiare tempo, senza gironzolare a vuoto e stancarvi inutilmente. 

Cosa vedere a Venezia in 2 giorni

Il tour di Venezia che vi proponiamo parte dalla stazione dei treni Santa Lucia: si tratta dell’unico lembo collegato alla terraferma quindi indipendentemente da come arriverete a Venezia, la Stazione rimarrà sempre il punto di partenza per qualsiasi visita della città. Il primo giorno sarà dedicato alla visita del caratteristico Ghetto Ebraico e delle attrazioni più classiche di Venezia come il Ponte di Rialto e la Basilica di Piazza San Marco, mentre il secondo giorno potrete ammirare il famosissimo Ponte dei Sospiri e scoprire le meravigliose isole di Murano, Burano e Torcello.

Cosa vedere a Venezia in 2 giorni: Primo Giorno

Prima tappa: il Ghetto Ebraico

Partendo dalla Stazione dei Treni Santa Lucia, vi consigliamo di dirigervi subito nella parte sinistra di Venezia (anzichè seguire la folla che molto probabilmente si dirigerà verso Piazza San Marco): dopo pochi minuti di passeggiata arriverete infatti nel Ghetto Ebraico, che vale sicuramente una visita. Qui vi troverete immersi in un’atmosfera d’altri tempi, tranquilla e rilassata: si tratta del quartiere ebraico più antico d’Europa, risalente all’epoca della Serenissima e custodisce al suo interno diverse sinagoghe e un museo molto interessante. 

Il Ponte di Rialto

Dopo aver visitato il Ghetto Ebraico, potete dirigervi verso il famosissimo Ponte di Rialto: vi conviene evitare le ore di punta e visitare questa attrattiva al mattino, per entrare nel vivo dell’atmosfera tipica del mercato del pesce. Il Ponte di Rialto è sempre molto affollato: ammiratelo da lontano ma naturalmente salite anche sopra di esso e perdetevi nella vista di Venezia e del suo Canal Grande. 

Piazza San Marco, la Basilica e Palazzo Ducale

Dopo aver ammirato e vissuto l’atmosfera del Ponte di Rialto, potrete raggiungere in poco tempo Piazza San Marco, il vero cuore di Venezia: qui sono diverse le cose da ammirare e da visitare quindi preparatevi perchè trascorrerete parecchio tempo in questo luogo. Non appena arriverete vi si aprirà davanti agli occhi uno spettacolo unico: una piazza immensa incorniciata da edifici meravigliosi e impreziosita dalla stupenda ed imponente Basilica di San Marco. Una volta arrivati in Piazza San Marco e schivati i piccioni che la affollano, vi consiglio di visitare la Basilica anche all’interno perchè è uno spettacolo: considerate però che i tempi di attesa in coda sono di circa 45 minuti quindi se volete evitare perdite di tempo vi conviene prenotare online l’accesso privilegiato senza coda al costo di 2 euro a persona. 

Prenota subito online l’accesso senza coda alla Basilica di San Marco!

Sul lato destro della piazza troverete poi il Palazzo Ducale: anche questo merita una visita per via delle opere d’inestimabile. Accanto a Palazzo Ducale, anche il Museo Correr è molto interessante perchè qui vengono allestite mostre stagionali di spicco quindi vi consiglio di approfittarne. 

Acquistando il biglietto d’ingresso al Palazzo Ducale (il costo del biglietto intero è pari a 19 euro) avrete diritto ad entrare in tutti gli altri musei di Piazza San Marco, compreso il Correr: per saltare le code, anche in questo caso, vi conviene prenotare online!

Cosa vedere a Venezia in 2 giorni: Secondo Giorno

Il secondo giorno a Venezia conviene dedicarlo al Ponte dei Sospiri, ultima tappa assolutamente obbligatoria quando si è in visita a Venezia. Proprio ai piedi del Ponte della Paglia, che si trova di fronte al Ponte dei Sospiri, partono le escursioni di mezza giornata alle isole di Burano, Murano e Torcello: è un’esperienza che vi consiglio di fare perchè sono davvero meravigliose ed il costo non è per nulla elevato.

Il Ponte dei Sospiri

Il Ponte dei sospiri fu costruito nel 1602 per collegare il Palazzo Ducale all’edificio delle Prigioni Nuove: il nome deriva proprio dal fatto che questo era il ponte che percorrevano i condannati in attesa di giudizio. Lo potete ammirare dal Ponte della Paglia, che si trova proprio di fronte, oppure potete scegliere di acquistare un tour dei segreti di Palazzo Ducale ed entrare proprio al suo interno. Sicuramente vale la pena attraversarlo, ma se vi accontentate di ammirarlo da lontano potete subito partire per il tour delle isole veneziane.

Il tour di Murano, Burano e Torcello

L’escursione di mezza giornata alle isole di Murano, Burano e Torcello è davvero bellissima, quindi vi consiglio di non perdervela, soprattutto in estate e primavera. Contrariamente a quanto verrebbe da pensare, l’escursione non ha un costo eccessivo (20 euro a persona) e ha una durata di circa 4 ore e mezza. Potrete fare un interessante giro in barca e fermarvi prima a Murano, l’isola della lavorazione del vetro, poi nella coloratissima e suggestiva Burano e infine nella più spirituale e storica Torcello. Vi assicuro che è un’esperienza incredibile quindi vi consiglio davvero di non perdervela! La partenza del tour è ai piedi del Ponte della Paglia, proprio di fronte al Ponte dei Sospiri. 

Scopri di più sull’escursione di mezza giornata a Murano, Burano e Torcello!

Visitare Venezia: leggi la Guida Completa!