Smarrimento del passaporto e rinnovo: come fare?

17
smarrimento passaporto

Lo smarrimento del passaporto è una bella grana che può capitare a tutti. Saper come rimediare potrà snellire le procedure ed i tempi ma ogni ufficio consolare ha precise regole interne, per cui è sempre bene avere a portata di mano il sito web di riferimento e i recapiti dell’ufficio più vicino presso la meta del vostro viaggio. La situazione cambia di molto rispetto al luogo in cui avviene lo smarrimento del passaporto, perché se siete fuori l’Italia potreste avere qualche difficoltà con il viaggio di rientro. La prima cosa da fare è non entrare in panico, perché dobbiamo investire le nostre energie nel rimediare al problema nel minor tempo possibile. Seguendo i nostri consigli sarete preparati a tutto e ci impiegherete pochissimo tempo.

Smarrimento del passaporto all’estero

Se siete all’estero e vi rendete conto di aver perso il passaporto o che vi è stato rubato, la prima cosa che dovete fare è una denuncia alla polizia locale facendovi lasciare almeno due copie della documentazione prodotta. Se non parlate la lingua con molta probabilità avrete diritto ad un interprete. Questa non è una certezza per cui il Consolato potrebbe darvi supporto prima di procedere se avete evidenti difficoltà ad esprimervi. A questo punto dovrete recarvi al Consolato italiano e farvi lasciare il “passaporto” temporaneo, indicato con l’acronimo ETD, ovvero Emergency Travel Document. Si tratta di un documento a breve scadenza e che vi consentirà il solo viaggio di ritorno in Italia o dove siete residenti. Per averlo dovrete avere a portata di mano:

-Denuncia di smarrimento.

-Due fototessere che vi riprendano in posizione centrale, con occhi ben aperti e senza occhiali, cuffie o cappello in testa.

-Titolo di viaggio di ritorno.

-Ricevuta di pagamento dell’ETD che potete fare tramite le indicazioni del consolato e a cui in alcuni casi potrebbero essere aggiunte le spese di spedizione se non potrete ritirare a mano il documento temporaneo.

Smarrimento del passaporto: richiesta e rilascio

Di solito il documento temporaneo viene rilasciato anche in giornata e qualora aveste necessità di prendere un aereo a breve, potete stare certi che al consolato interverranno tempestivamente. Se poi fortunatamente il passaporto smarrito fosse ritrovato dopo la vostra ripartenza, esso sarà conservato al Consolato e rispedito. Per questo prima di fare richiesta di un documento temporaneo dovrete prima verificare via mail se presso l’Ufficio Consolare qualcuno abbia rinvenuto quello smarrito che vi verrebbe eventualmente spedito con le spese a carico vostro. Ad ogni modo è sempre beve aver fatto fotocopie dei documenti prima di partire e di annotare numero e recapiti del Consolato italiano più vicino alla vostra meta di viaggio. Controllate che abbiate tutti i documenti con voi per ogni spostamento ed una volta arrivati, lasciate in cassaforte gli originali portando con voi solo le copie.

Smarrimento del passaporto in Italia

Per lo smarrimento del passaporto in Italia la procedura è differente ma agevolata dal nuovo formato di denuncia online. Si tratta di un servizio di denuncia digitale con cui inoltrerete la richiesta che dovrà essere formalizzata nel più vicino ufficio di polizia nell’arco delle quarantotto ore successive all’invio. Non dovrete fare la fila in alcuni casi e vi accorgerete che la procedura è molto veloce e snella. Dovrete quindi richiedere un nuovo passaporto e per farlo avrete bisogno di un documento di riconoscimento valido, di due fototessera uguali che vi ritraggano di recente, in posizione frontale e senza cappelli, cuffie o occhiali in testa, della ricevuta di pagamento del documento pari a 42,50€ e del contrassegno telematico da 73,50 euro per il costo del libretto.

Costo e spedizione o ritiro del nuovo passaporto

Il passaporto può anche essere richiesto online tramite il servizio che trovate sul sito della Polizia di Stato. Con la richiesta online prenderete un appuntamento alla Questura della provincia di residenza grazie alla quale non dovrete attendere lunghe file d’attesa. Il costo complessivo si aggira sui centoventi euro ai quali sommare una decina di euro di spese di spedizione. Per ottenere il passaporto ci vorranno tempi d’attesa che vanno dai dieci ai cinquanta giorni ma tutto dipende da dove vivete e dal flusso di richieste da evadere.  Il passaporto non viene duplicato ma emesso ex-novo. Se qualcuno dovesse ritrovarlo e portarlo presso il Consolato, ne avrete comunicazione tramite lo stesso. Il documento sarà distrutto dopo un anno che nessuno ne abbia fatto richiesta.

Il rinnovo del passaporto

Il passaporto si rinnova ogni dieci anni. Tempi e costi sono gli stessi di quelli della richiesta di uno nuovo perché la procedura prevista dalla legge non consiste in un vero e proprio rinnovo ma è la richiesta di un documento ex novo, previa consegna di quello scaduto.

Occorre quindi la domanda di rinnovo scaricabile da qui, due fototessere, una copia del pagamento di cui trovi l’intestazione qui sotto, il contrassegno telematico di cui sopra, un documento valido ed il vecchio passaporto.

– c/c postale n. 67422808 – Ministero dell’Economia e delle Finanze Dipartimento del Tesoro –
– costo €42,50 con causale: rilascio passaporto elettronico

Per i minori è necessaria la dichiarazione di generalità da parte dei genitori tramite atto di assenso o l’autorizzazione di un giudice tutelare per figli di genitori separati o riconosciuti da uno solo dei genitori. In ogni caso basterà presentarsi in questura e avviare la procedura come sopra. Tempi e costi, come abbiamo visto, sono gli stessi. Per questo verificate sempre la validità dei vostri documenti prima di prenotare un viaggio, perché per il passaporto e la carta di identità possono volerci da dieci a cinquanta giorni di attesa prima di riceverli a casa o presso gli uffici di rilascio.