Rinnovo passaporto: come fare, tempistiche e costo

204
Rinnovo-Passaporto

Se avete in programma un viaggio in un Paese che non fa parte dell’Unione Europea, avrete necessariamente bisogno del passaporto e se dovete procedere al rinnovo di questo importante documento vi conviene prendervi per tempo, in modo da non avere imprevisti dell’ultimo minuto e poter partire con tutte le carte in regola. Oggi vediamo cosa bisogna fare per il rinnovo passaporto, quali documenti occorrono, qual è il costo e per quanto tempo potrete utilizzare il vostro nuovo passaporto prima della scadenza.

Rinnovo passaporto: cosa fare

Per il rinnovo passaporto è necessario prima di tutto rivolgersi ad uno degli uffici competenti, ossia, la questura, i Carabinieri, l’ufficio postale o quello comunale. Presso uno di questi uffici dovrete presentare tutta la documentazione utile per il rinnovo: se il vostro vecchio passaporto era stato emesso prima del 2013, dovrete per forza richiederne uno nuovo poichè a partire da tale data è stata prolungata la durata della validità del passaporto da 5 a 10 anni. Se quindi il vostro documento risale ad una data antecedente a febbraio 2013 dovrete chiedere un nuovo passaporto, ma la procedura da seguire e la documentazione da portare sono le stesse che per il rinnovo.

Rinnovo passaporto: documenti necessari

Per richiedere il rinnovo passaporto è necessario consegnare una serie di documenti, ossia:

  • Modulo di richiesta del passaporto (stampato e compilato);
  • Documento d’identità originale e fotocopia;
  • Richiesta firmata;
  • Passaporto scaduto o in scadenza;
  • Firma di entrambi i genitori se il richiedente è minorenne.

Se avete perso il vostro vecchio passaporto, dovrete presentare, insieme alla documentazione appena elencata, anche la denuncia di smarrimento.

Rinnovo passaporto: il costo

Naturalmente, perchè la procedura di rinnovo passaporto vada a buon fine dovrete presentare, insieme alla documentazione sopra, anche le ricevute di versamento. In particolare, dovrete presentare:

  • Il contrassegno telematico pari a 73,50 euro (che potete richiedere anche presso un tabacchino);
  • La ricevuta di versamento di 42,50 euro tramite bollettino bancario intestato al “Ministero dell’Economia e delle Finanze – Dipartimento del tesoro”.

Di buono c’è che il costo per il rinnovo passaporto è comunque inferiore rispetto a qualche anno fa, perchè dal 2014 è stata abolita la tassa annuale di oltre 40 euro.

Rinnovo passaporto: le tempistiche

Come abbiamo detto, per evitare imprevisti dell’ultimo minuto vi conviene prendervi per tempo e sbrigare tutte le pratiche per il rinnovo passaporto qualche mese prima di partire. Le tempistiche dipendono dagli uffici in cui avete presentato la domanda: presso gli uffici postali ed il Comune ci vorranno 2 settimane mentre se vi rivolgerete direttamente alla questura in qualche giorno potrete avere il vostro nuovo passaporto.

Ma non preoccupatevi: se è troppo tardi e non avete il tempo per rinnovare il passaporto prima della partenza potete richiedere il passaporto temporaneo, che viene rilasciato solo in situazioni particolari.

Gli ultimi consigli per viaggiare tranquilli

Se siete riusciti a rinnovare il vostro passaporto senza problemi, vi consiglio di tenere questo documento con estrema cura: come avete visto i costi per il rinnovo sono piuttosto alti ma al di là di questo smarrirlo mentre siete in un Paese estero non sarebbe per nulla carino. Per sicurezza, poi, vi consiglio di tenere il vostro passaporto in un astuccio apposito, in modo da evitare che si logori e che si rovini perchè se dovesse risultare illeggibile sarebbe come averlo perso!

Acquista online la custodia porta passaporto!