Quartieri di Milano: guida ai più belli da visitare

A Milano si contano oltre ottanta quartieri, per cui sarebbe impossibile descriverli ad uno ad uno. A meno che non vogliate viverci i quartieri che vale la pena di visitare sono all’incirca una decina perché, gli altri, sono per lo più industriali o residenziali.

In ogni caso Milano è un mix di culture tale da offrire una metropoli completa, che offra il verde, la tecnologia, i collegamenti e i servizi a 360°. Milano è una città dinamica, chic, innovativa e internazionale. Nella sola stazione centrale di Milano transitano quattrocentomila persone al giorno, un trend simile per tutti i punti di collegamento nevralgici.

Il Centro Storico di Milano

Il Centro Storico di Milano è il cuore simbolico della città. Qui sorge il Duomo che è l’icona globale con cui la capitale meneghina è famosa in tutto il mondo. La cattedrale è immensa e suscita sensazioni di maestosità e grandezza anche presso chi non è troppo interessato all’arte.

Vale la pena salire sul Duomo, alla Madonnina, il simbolo della celebre canzone milanese. Da qui vedrete le due prossime tappe che vale almeno la pena di conoscere superficialmente, passandoci davanti. Stiamo parlando del Palazzo Reale e del Museo del Novecento.

Poco più a sud, immerso nel Parco Sempione, sorge il Castello Sforzesco. Si tratta di uno dei simboli milanesi più importanti e che si presenta ancora oggi intoccato dai segni del tempo.

Il Centro offre le vetrine dei grandi marchi di moda, gli urletti esaltati per la presenza di un vip in strada, la multiculturalità e tanta vivacità.

Per arrivare in centro puoi utilizzare i mezzi pubblici scegliendo in base alla zona di provenienza. Se sei arrivato in treno da Milano Centrale prendi la linea gialla (la 3) e scendi alla fermata Duomo. Su questa linea c’è la fermata obbligata in Via Montenapoleone, il percorso di shopping e gusto che tutti devono visitare se visitano Milano.

La Manhattan italiana: Isola

Isola è considerata una piccola Manhattan newyorkese perché è la zona dei grattacieli, dell’innovazione… Qui sorge il palazzo bosco verticale, quello della Pirelli, e le torri i Solaria, Solea, Aria, Torre Galfa e Torre Garibaldi.

Secondo i milanesi Isola è più vivibile e gradevole da quando sono stati fatti importanti lavori di riqualificazione edilizia locale, dato che la zona era principalmente destinata a aziende e fabbriche. Anche la vicinanza con la ferrovia influiva certamente sul poco appeal di questa zona. Tra le fabbriche che sorgevano qui in passato c’era proprio la Pirelli, una delle prime a segnare il territorio.

Per arrivare a Isola puoi prendere la linea viola, la 5, e scendere alla fermata omonima. Puoi scaricare la mappa della metro di milano, qui. Per visitare questa zona conviene girare a piedi facendosi guidare dalle torri e dai grattacieli più intriganti, come quello della Regione. Qui vicino sorgono i quartieri di Porta Garibaldi, Centrale e ChinaTown.

La patria del design: Tortona

Tortona è la zona classica, elegante, movimentata, giovane e chic di Milano: in poche parole è il quartiere dai mille animi. L’arte è il linguaggio prediletto di questa zona che offre Musei, laboratori e atelier di fotografia.

Tortona sorge non distante dai Navigli ed è il cuore artistico di Milano e che viene efficacemente riassunto dalle mostre temporanee del Mudec, il Museo delle Culture. Qui sono esposte anche collezioni permanenti oltre alle esibizioni temporanee grazie alle quali è difficile annoiarsi.

Per arrivare a Tortona basta prendere la linea verde (2) della Metro e scendere a Porta Genova, praticamente davanti al Mudec. Nelle vicinanze trovi i quartieri di Navigli e Ticinese.

Navigli: non solo per romantici

I Navigli sono una cornice romantica grazie ai lavori che hanno fatto tornare la zona ad essere uno splendore. Da queste parti si può fare una passeggiata sulle sponde e approfittare dei locali per l’aperitivo sia in inverno che in estate.

Ai navigli sorge la Chiesa di Sant’Ambrogio, meta di centinaia e centinaia di turisti italiani e stranieri. Il cambiamento radicale dei Navigli da zona industriale urbana e zona densamente abitata è avvenuto nel corso degli anni, grazie ai lavori di riqualificazione.

La zona collega direttamente alla Darsena ed è una fermata obbligatoria per chi è in visita in città. Per arrivare basta prendere la metro verde, la 2, e scendere a Porta Genova.

Brera: arte e cultura internazionale

Brera coincide praticamente con il centro storico di Milano ed è un quartiere rinomato e conosciuto come quello degli artisti. Difatti qui sorgono caffè letterali, piccoli vicoli e scorci antichi che fanno da cornice a posti interessantissimi come l’Orto Botanico, la Pinacoteca, il Museo Astronomico ecc… Alla Pinacoteca è possibile ammirare il famosissimo Bacio DI Hayez e le maggiori opere di artisti italiani come Mantegna e Caravaggio.

A Brera sorge il teatro della Scala, definito da Stendhal come “il primo teatro al mondo”. Brera è caratterizzata da un animo romantico avvolto da influenze bohèmienne grazie alle sue viuzze e viottoli e ai caffè letterari.

Da queste parti l’aperitivo è una cosa seria, per cui preparatevi a fare tappa qui verso orario di cena per degustare in compagnia in un clima avvolgente e carico di arte.

Ultimi Articoli

L’eterna bellezza di Petra

Petra è la città dall’eterna bellezza. È la celebre città rosa scolpita nella roccia. È un posto magico, uno dei più spettacolari al mondo....

I Navigli di Milano

I Navigli di Milano sono senza dubbio uno dei simboli della città. Il quartiere dei Navigli sorge a sud ovest del capoluogo...

Duomo di Milano: il simbolo della città in Italia...

Il Duomo di Milano fa parte di quelle strutture nel mondo che chiunque, almeno una volta nella vita, ha visto dal vivo o...

Stazione Centrale di Milano: tutte le informazioni

La Stazione Centrale di Milano è la seconda per grandezza e traffico tranviario. Si caratterizza per l’eccellenza e la maestosità...

Ti potrebbe interessare anche:

Instagram