Metro di Parigi: guida completa e informazioni utili

535

Parigi è stata di recente sconvolta dall’incendio che ha colpito Notre Dame, la cattedrale simbolo della città crollata sotto gli occhi attoniti del mondo intero. Come saprete l’incendio del 15 aprile 2019 ha devastato gran parte della Cattedrale gotica patrimonio Unesco. Notre Dame è il secondo monumento più visitato dopo la Tour Eiffel.

Fu edificata in quasi trecento anni di lavori a partire dal 1163, data dalla quale non aveva mai subito un colpo di simile distruzione. Il cuore dei parigini ha sussultato di dolore nel veder crollare la celebre guglia ed il tetto, qualche minuto dopo le venti di quel terribile giorno.

Per chi si chiede se sia sicuro partire…

Possiamo dire che ad oggi si scorge il vuoto creato dal crollo e Parigi è pronta a ripartire con i lavori sebbene la città sia straziata da questo evento. Un fatto che Parigi rivive ogni giorno che fissa quel vuoto, assieme alla convalescenza dopo gli scontri urbani che si sono accesi con la protesta dei gilet gialli.

Ci troviamo in una città splendida che sembra intoccata da certi eventi in alcuni punti, mentre in altri mostra le evidenti ferite di questi tempi duri. Se siete in procinto di partire vedrete una città pronta a ripartire, come sempre, dopo le sfide più dure e disumane di cui è stata spesso teatro.

ingresso di una stazione della metro di parigi

La mappa della metro di Parigi per muoversi con facilità

Parigi è una capitale immensa che si estende su oltre cento chilometri quadrati per due milioni di abitanti. Viaggiare con la metro di Parigi vi semplificherà di molto gli spostamenti perché è una metropoli ideata per essere attraversata più facilmente con i mezzi pubblici. La mappa della metro di Parigi vi darà subito una sensazione più ordinata del labirinto di strade, viali e stradine in cui si articola la città. Scaricate la mappa della metro di Parigi cliccando qui sotto e iniziate a pianificare il vostro viaggio grazie anche alle nostre dritte.

Scarica la mappa della metro di Parigi cliccando qui

Il consiglio del Turista fai da te è quello di scaricare l’immagine JPG della mappa del metro e salvarla come foto nel vostro smartphone. In questo modo quando sarete a Parigi in Metropolitana, anche se non ci sarà collegamento ad Internet sul vostro telefono, comunque potrete consultare la mappa senza problemi in modo da orientarvi con facilità.

Simbolo metro parigi
Simbolo della Metro di Parigi

Le linee della metro di Parigi

La metro di Parigi è un monumento antico e che risale al 1900 con le sue quindici linee, trecento fermate e gli oltre duecento chilometri di reti. Occupa il posto di quarta metropolitana più estesa nel continente dopo quelle di Londra, Madrid e Mosca.

Una rete metropolitana immensa

Alle quindici linee della metro di Parigi vanno aggiunte le cinque della RER per completezza di informazioni. Come fare a spostarsi in questo gigante labirinto metropolitano? Innanzitutto non vi serviranno tutte le linee ma solo quelle che arrivano ai principali scali turistici come il Louvre, la Bastille, la Gare de Lyon e gli Champs-Elysées. Per questi punti di interesse vi basterà salire sulla linea uno che, inoltre, vi porta fino a Port Maillot ovvero lo snodo per gli arrivi e le partenze dall’aeroporto di Beauvais.

Le stazioni di raccordo della metro di Parigi

A Parigi ci sono alcune stazioni principali da cui prendere più linee e raggiungere tutti i punti della città come Chatelet e Charles De Gaulle, snodi necessari a salire a bordo della linea 2 della metro di Parigi. Con questa linea potrete arrivare a Montmatre o a Pigalle, il quartiere degli eccessi e patria del Moulin Rouge. Dalla linea due si accede alla linea 6 per andare a visitare la Tour Eiffel e la linea 4 per arrivare al Quartiere Latino e a Notre Dame.

una stazione della metropolitana di parigi

Biglietti e tariffe della metro di Parigi

La metro di Parigi e le sue relative tariffe non sono semplicissime da comprendere perché sono tante e sono condizionate non solo dalla permanenza del viaggio ma anche su dove soggiornate, dato che la città è suddivisa in otto zone tariffarie. Il biglietto singolo di corsa semplice è chiamato T+ e costa quasi due euro e può essere acquistato anche in carnet da dieci biglietti presso i punti vendita indicati dal marchio RAPT o nelle macchinette automatiche in prossimità delle stazioni.

Gli spostamenti di zona per bus, Rer e metro di Parigi

Se vi spostate di zona servono due biglietti (1-3). Il biglietto può essere utilizzato anche su più corse cambiando mezzi fino a due ore di tempo senza uscire dai tornelli. Se timbrate il biglietto può essere utilizzato entro un’ora dalla convalida su altri mezzi. Le tariffe variano anche in base alle destinazioni. Per andare fuori dal centro potrete salire sulla RER e arrivare a Disneyland Paris.

Biglietti singoli o abbonamenti?

Se il vostro viaggio dura più di sette giorni è meglio provvedere ad un abbonamento, e questo è certo. Il tariffario dei mezzi pubblici di Parigi, tuttavia, è molto complesso ed articolato per cui, a prescindere dalla durata del viaggio abbiamo selezionato alcune delle tariffe che potrebbero essere di vostro interesse.

Per vederle tutte e sempre aggiornate potete cliccare qui.

Mobilis, l’abbonamento giornaliero per la metro di Parigi

Mobilis è un tipo di abbonamento giornaliero che vale dalla mezzanotte a quella successiva e che vi permetterà di utilizzare tutti i mezzi pubblici della zona tariffaria scelta al momento dell’acquisto. Potrete scegliere tra:

  • Sole zone 1 e 2
  • Zone da 1 a 4 oltre a RER C (Versailles)
  • Zone da 1 a 5 oltre a RER C (Versailles)

Il biglietto under 26 weekend

Per i giovani al di sotto dei ventisei anni esiste uno speciale biglietto giornaliero che vale per le zone 1-3 oppure 1-5 con utilizzo illimitato fino alla mezzanotte. Questo è valido anche per la metro di Parigi e si attiva durante le festività o nei week end.

Paris Visite: l’abbonamento turistico che conviene

Questo abbonamento è acquistabile presso le stazioni della metro di Parigi è ha tariffe valide per le zone 1, 2 e 3. Il costo è progressivo a seconda del periodo di permanenza e include sconti a musei e luoghi di interesse della città.

simbolo metro di pagigi

Clima di Parigi: quando prenotare un viaggio in città?

Dicono tutti che il miglior momento dell’anno per visitare Parigi sia l’estate perché le giornate sono lunghe abbastanza per ammirarne i tramonti da qualsiasi punto della città. Diciamo che qui le estati non sono afose, per cui potreste sentire un certo fresco anche ad agosto.  Belli anche i mesi di aprile e maggio che, sebbene il fresco, regalano giornate soleggiate e verdeggianti, perfette per visitare le bellezze di Parigi.